Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Mostre ed eventi

Versione stampabileVersione stampabile

Mostra: dal 16/12/2017 al 24/03/2018 Tichý, il fotografo clochard

Di Giulio Mandara

Perseguitato dal regime sovietico, rinchiuso in manicomio, non cercò mai la notorietà ma la ebbe a partire da fine anni 80. In mostra a Bari 23 sue opere, scattate con macchine in materiale povero

UN TARZAN DELLA FOTOGRAFIA - Un fotografo importante, ma che non credeva di esserlo, o non voleva esserlo. Autodidatta anche nella costruzione della macchina fotografica. Clochard per scelta, perseguitato dal regime comunista sovietico. Scoperto e promosso solo negli ultimi decenni di una lunga vita, quando ironicamente si definiva “un Tarzan in pensione”.  E ironico anche il titolo scelto dai curatori per la mostra, una frase sua: “….ti serve è anzitutto una pessima macchina fotografica” (peraltro un monito contro la pretesa equivalenza alta tecnologia = belle fotografie).

MIROSLAV TICHÝ A BARI - Sembrano i tratti di una fiaba di quelle che si (ri)propongono per Natale e invece è la storia di Miroslav Tichý, fotografo cèco le cui opere in questi mesi (fino a marzo) vengono esposte per la prima volta a Bari, in una galleria privata, la Doppelgaenger.

UNO STILE DI VITA E DI FOTO - Tichý, nato a Kvyov, in Repubblica Ceca (città che immortalerà nelle proprie foto) si era diplomato all'Accademia delle Belle Arti di Praga, era quindi appassionato di arte e di fotografia, ma non cercò mai il successo. Dallo stile fuori dagli schemi, dissidente per il regime, venne internato in manicomio e messo ai margini, e la società ai margini decise anche di raccontare attraverso le proprie fotografie, la società dei poveri nella società del benessere. Le donne che fotografa sembrano appartenere al passato, piuttosto che al presente del momento dello scatto. E così, non si avvicina mai ai suoi soggetti, li coglie sempre di sorpresa (anche perché le sue fotocamere potevano sembrare giocattoli) e non ne coglie mai direttamente lo sguardo. In più, la fotografia ha un effetto soft focus ed è volutamente “rovinata” in fase di sviluppo.


Foto di Miroslav Tichý/ Foundation Tický Ocean, Praga

 

CELEBRE SUO MALGRADO - La mostra raccoglie 23 fotografie realizzate da Tický tra il 1960 e il 1985, con lo stile della street photography: cogliere quello che accade, senza farsi notare. Un talento che secondo i curatori della galleria di Bari. Michele Spinelli, Antonella Spano e Lino Sinibaldi, non può essere accantonato, e che dopo gli anni del voluto anonimato, è stato suo malgrado riscoperto e valorizzato a partire dalla fine degli anni Ottanta. La svolta è nel 2004, quando grazie a Roman Buxbaum, e, tramite lui, ad Harald Szeman, una sua mostra arriva alla Biennale di Arte Contemporanea di Siviglia, e da allora entra nei circuiti delle grandi manifestazioni artistiche, da Zurigo a Parigi e New York. Secondo Quentin Bajac, curatore della mostra di Miroslav Tický al Centre Pompidou nel 2004, nella sua opera si compendiano i precedenti centocinquant'anni di arte fotografica.


Foto di Miroslav Tichý/ Foundation Tický Ocean, Praga

 

L'INTERVISTA E LA FONDAZIONE - Ed è lui, Bajac, il regista del video inserito nella mostra con un'intervista in cui lo stesso Tichý racconta la propria opera. Un talento quindi originale, fuori dai canoni, da scoprire, o riscoprire, anche da parte del pubblico italiano. Oggi a tutelarne la memoria e l'opera c'è la Foundation Tický Ocean di Praga, che ha consentito anche la realizzazione della mostra in Italia.

 

Informazioni
...ti serve innanzitutto una pessima macchina fotografica

Mostra personale di Miroslav  Tický
Galleria Doppelgaenger - Bari, via Verrone 8
dal 16 dicembre 2017 al 24/3/2018
da martedì a sabato dalle 17 alle 20 – tutti i giorni su appuntamento
Tel +39 392 8203006 - www.doppelgaenger.it

Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Commenti

Grazie ad Ironwas per la

Grazie ad Ironwas per la segnalazione

Ritratto di Giulio Mandara
di Giulio Mandara

Iscritto dal 01 febbraio 2010

Per qualcuno rimane ancora un

Per qualcuno rimane ancora un maniaco sessuale... diciamo che era un osservatore distaccato, voleva guardare senza essere visto, un alieno in un mondo di alieni.

Ritratto di ironwas
di ironwas [maestro]

Iscritto dal 17 novembre 2009

grande MIROSLAV, avevo già

grande MIROSLAV, avevo già letto qualcosa su di lui da qualche parte... davvero una storia interessante

Ritratto di Mynd
di Mynd

Iscritto dal 30 ottobre 2017

Il Miroslav più famoso prima

Il Miroslav più famoso prima di Klose! (calciatore tedesco, per chi non lo sa)

Ritratto di Giulio Mandara
di Giulio Mandara

Iscritto dal 01 febbraio 2010

Magazine

MAGAZINE

Motorola moto g6 Plus
Moto g6, cameraphone secondo...
Il primo moto g è stato il più venduto...
Leggi tutto »
Eternity, Art Jed Gallery
Eternity, tema ed essenza...
La recentissima galleria svizzera Art Jed Gallery...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Solo Zona senza Foto

Ogni tanto mi piace ritornare a fare un giro su questi
Leggi tutto»

Sempre più fiacchi

Consapevolezza e profondità, l'ultimo
Leggi tutto»

Stiamo andando nel verso sbagliato

Mi sembra di vedere che tutti i partecipanti al
Leggi tutto»

Libro 2 - cosa cambia

Intanto grazie a tutti i partecipanti che con molta
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

Gilberton, Pennsylvania, © Max Ferrero
Reportage La periferia alle porte
Viaggio fotografico in un vasto territorio degli USA
Leggi tutto »
Teoria Consapevolezza e profondità
Richiamando il primo Libro Insieme, potremmo dire che
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Heinz Hinnerhofer, "Motus", 2
dal 24/04/2018 al 14/05/2018 Il fascino del mosso
Uno stile onirico in cui si intravede anche la
Leggi tutto »
Ex mondino, © Marcella Milani
dal 07/04/2018 al 10/06/2018 Urbex Pavia Rewind, 150 scatti nell'industria di ieri
Seconda edizione che prosegue la mostra del 2016 della
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

Clicky