Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Mostre ed eventi

Versione stampabileVersione stampabile

Mostra: dal 29/01/2016 al 28/02/2016 Poteri della fotografia non digitale

Di Giulio Mandara

“La Camera. Sulla materialità della fotografia” invita a riscoprire, anche con sperimentazioni particolari, le potenzialità della fotografia fatta di materiali concreti, in particolare in rapporto con la scultura, e superare il “punto cieco” della fotografia, la bidimensionalità

FOTOGRAFIA MATERIALE - La mostra “La Camera. Sulla materialità della fotografia” è un po' particolare. Piacerà a coloro che desiderano riscoprire, o scoprire per la prima volta, di cosa era fatta la fotografia prima dell'era digitale. Non vuol essere una sfida al digitale, si precisa nella presentazione, ma al suo predominio, come se l'immagine elettronica dovesse significare per forza l'abbandono della fotografia chimica, o “tattile”.


Attila Csörgő, Semi-Space, 2001. Foto in bianco e nero stampata all’interno di una cupola in plexiglas (diametro 34 cm) presentata su tavolo luminoso

 

IL PROGETTO - La mostra fa parte di una serie che ha come titolo complessivo “The Camera's Blind Spot” (il punto cieco della fotocamera), a cura di Simone Menegoi, che indaga anche il rapporto tra fotografia e scultura, cercando di superare la concezione che si aveva all'inizio, come la prima semplice mezzo di documentare la seconda nelle opere già realizzate. Questa mostra prende il 'sopratitolo' di “The Camera's Blind Spot” III, dopo le mostre con lo stesso titolo “The Camera's Blind Spot” I e II.

ALCUNI SPERIMENTATORI - Più di un artista ha tentato di superare questa impostazione: nella mostra “La materialità della fotografia” troviamo Paolo Gioli, che ha fotografato sì opere scultoree (romane, nel suo caso), ma con un procedimento particolare ideato da lui stesso: una pellicola fosforescente. Altri fotografi in mostra recuperano antiche tecniche, come Dove Allouche con l'ambrotipia – e il suo soggetto sono stalattiti e stalagmiti, come sculture naturali. Altra idea quella di Johan Österholm: vetri di una serra per fiori, spalmati di emulsione fotosensibile ed esposti alla luce della luna. Ma ci sono anche i più tradizionali dagherrotipi di Evariste Richer, i monotipi a getto d'inchiostro di Justin Matherly.


Ives Maes, 50° 58’56”N x 5°22’17” E, 2014. Stampa 3D in titanio, d. cm 10, pezzo unico. Opera realizzata e sponsorizzata da Melotte Digital Manufactoring, Zonhoven, Belgio

 

SUPERARE IL PUNTO CIECO - E poi le scansioni fotografiche sferiche di Attila Csörgő. Un caso che citiamo a parte perché qui emerge in modo molto diretto un altro aspetto della mostra, quella di proporre un tentativo di superare il limite del bidimensionale (appunto il “blind spot” che compare nel titolo della serie), e le parti tra fotografia e scultura sembrano quasi scambiarsi.

CHI LA FA - “La Camera”, la prima parte del titolo di questa terza tappa, ha un doppio significato: evoca la fotocamera, riferendosi al significato della parola in inglese, ma mantiene anche al significato italiano, della sede espositiva, la sala maggiore di Palazzo de' Toschi a Bologna. La mostra “La Camera. Sulla materialità della fotografia” rientra per i primi tre gioni nell'ambito di Art City Bologna, è promossa dal Comune di Bologna in collaborazione con la Banca di Bologna.
Tra gli artisti che espongono Dove Allouche, Paul Caffell, Attila Csörgő, Linda Fregni Nagler, Paolo Gioli, Raphael Hefti, Marie Lund, Ives Maes, Justin Matherly, Lisa Oppenheim, Johan Österholm, Anna Lena Radlmeier, Evariste Richer, Fabio Sandri, Simon Starling, Luca Trevisani, Carlos Vela-Prado.

Informazioni
La Camera. Sulla materialità della fotografia

Mostra collettiva
Palazzo de' Toschi
Piazza Minghetti 4/D Bologna
29 gennaio – 28 febbraio 2016
durante Art City Bologna:
29 gennaio ore 12 – 20
30 gennaio ore 12 – 24 
31 gennaio ore 12 – 20
dal 1 al 28 febbraio mar – dom 10 – 13 e 16 - 19
Ingresso libero
www.bancadibolognaeventi.it 

Magazine

MAGAZINE

Calendario Pirelli 2017 Robin Wright, foto di Peter Lindbergh
Calendario Pirelli 2017,...
Per la quarta volta è realizzato dal tedesco...
Leggi tutto »
Phase One Capture One Pro 10
Capture One Pro 10, ritocco...
Il “motore” è più veloce, si...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

approdato sul forum

buon giorno a tutti, sono Enrico di Torino, fino a
Leggi tutto»

Una luna straordinaria

Qualcuno questa sera, probabilmente, sarà
Leggi tutto»

Giovanni ha proprio ragione....

Macchina fotografica – Giovanni Guareschi -
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

Guillaume Duchenne de Boulogne
Storia della fotografia Il carnefice con la fotocamera
Guillaume Duchenne de Boulogne (1806 - 1875)
Leggi tutto »
Tecnica fotografica Essere come un fotografo sportivo
Ancora le Paralimpiadi di Rio: questa volta affrontate
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Robert Frank, Rodeo, Detroit, Mitchigan, 1955, © Robert Frank da Gli Americani
dal 29/11/2016 al 19/02/2017 L'America di Robert Frank
Alla Galleria Forma la serie completa “The
Leggi tutto »
Marco Rilli, Sguardi
dal 03/12/2016 al 14/01/2017 Pensieri negli sguardi riflessi
La mostra “Sguardi” di Marco Rilli ad
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

Clicky