Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine news

Versione stampabileVersione stampabile

World Press Photo 2017

World Press Photo 2017, vince la foto dell'attentato di Ankara

Di Giulio Mandara

È quello all'ambasciatore russo in Turchia Andrey Karlov, proprio durante l'inaugurazione di una mostra fotografica, lo scorso 19 dicembre. Il fotografo dell'Associated Press, Burhan Ozbilici, che era lì a incontrare un amico e collega, ha avuto coraggio e prontezza. Uno scatto simbolico, la cui scelta però ha fatto e farà discutere

WORLD PRESS PHOTO 2017, LA FOTO VINCITRICE - L'annuncio del vincitore del World Press Photo è una di quelle occasioni in cui tutti i media parlano di fotografia. Perché si tratta di una foto che racconta una notizia, e spesso riguarda i grandi eventi che nell'anno solare precedente hanno maggiormente occupato TV, radio e giornali. E spesso anche perché si tratta di immagini che colpiscono al cuore, o allo stomaco, e immortalano situazioni drammatiche.

L'ATTENTATO ALL'AMBASCIATORE RUSSO AD ANKARA - La foto vincitrice del Wolrd Press Photo 2017 (60° edizione del concorso), non fa eccezione: dopo una scelta difficile, come sempre data la quantità e qualità delle foto inviate al concorso (quest'anno sono 80408 da 125 Paesi, con oltre 5000 autori) ha vinto lo scatto del fotografo turco Burhan Ozbilici, della Associated Press. Si intitola “Un assassinio in Turchia”.


Burhan Ozbilici, "Un assassinio in Turchia", World Press Photo 2017, Overall Winner

 

Ankara, 19 dicembre 2016: è il momento appena successivo all'omicidio dell'ambasciatore russo in Turchia Andrey Karlov, compiuto da Melvüt Mert Altintaș, poliziotto turco di 22 anni, in quel momento fuori servizio. Tra l'altro Ozbilici non era lì per lavoro, ma per incontrare un amico, un altro fotografo che invece partecipava proprio all'inaugurazione di una mostra fotografica. Ozbilici ha avuto la prontezza, e anche il coraggio, data la situazione, di prendere la fotocamera e scattare. Ricordiamo che l'attentatore ferì altre tre persone prima di essere ucciso da altri ufficiali, questi sì in servizio.

I COMMENTI DEI GIURATI - La foto è certamente di grande impatto, anche se, come sottolinea Corriere.it, qui non c'è sangue, e la vittima resta sullo sfondo, poco visibile. Secondo i commenti della giuria, lo scatto vincitore “sintetizza quello che il World Press Photo è e significa” come sottolinea la giurata del World Press Photo Mary F. Calvert. E insieme “è la faccia dell'odio”, diffuso nel mondo, e che viene vendicato altrove, come ha dichiarato lo stesso attentatore subito prima di sparare.
La vittoria dello scatto di Ozbilici (che tra l'altro vince anche nella categoria “Spot News Stories”, perché ha scattato una raffica d'immagini riprendendo la scena), ha fatto discutere. Prima la giuria, che ha operato una scelta coraggiosa, come afferma la giurata Tanya Habjouqa, e ha avuto una discussione animata, anche violenta, ma che porterà avanti un dibattito che è essenziale ci sia.

ALCUNI COMMENTI DEI MEDIA OGGI - E oggi fa discutere i commentatori: abbiamo sentito per esempio il commento di Massimo Gramellini, intervistato alla trasmissione CaterpillarAM (l'audio si trova qui), il quale per un'immagine come questa teme non tanto il rischio emulazione, ma che la perfezione tecnica, la posizione di  Altintaș, con il braccio alzato e la pistola puntata in basso, faccia passare lo scatto per una scena da cinema, una finzione. Per chi non sapesse - aggiungiamo noi, che è tutto vero. Soprattutto in futuro.
Ci ha colpito anche un altro commento, quello del fotoreporter Francesco Toiati, su Leggo di oggi: Il fotografo ha un terzo occhio, quello della sua anima. E se il fotoreporter cerca sempre la 'foto giusta' che riporta la realtà così com'è, questa foto a volte può essere colta anche per caso, come questa volta. 

Fonte: Word Press Photo

Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Commenti

Faccio anch'io un commento:

Faccio anch'io un commento: la foto premiata è sicuramente una foto notevole anche considerando che il fotografo era davanti a un assassino armato di pistola, però al suo fianco c'era anche un cineoperatore che ha fatto una ripresa video analoga che è subito passata in tutte le tv del mondo . Questa foto potrebbe sembrare un frame del video e per me ne fa decadere un po' l'originalità. Inoltre l'immagine è sicuramente estemporanea, il fotografo era li per tutt'altra cosa, una mostra fotografica e un palloso discorso di un ambasciatore russo. Invece sono state considerate molto meno bellissime immagini tratte da reportage in zone di guerra o comunque in zone molto rischiose dove il fotografo è andato consapevole dei rischi e nonostante questo è riuscito a lavorare ottimamente. Che ne pensate?

Ritratto di trigomiro
di trigomiro

Iscritto dal 07 febbraio 2010

Magazine

MAGAZINE

Olympus Tough TG-5
Olympus TG-5, una compatta...
Le “tropicalizzate”, pensate per le...
Leggi tutto »
Sony FE 16-35 f2.8 GM Sony FE 12-24 f/4 G
16-35 mm f/2.8 GM, lo zoom...
Va a completare la gamma di zoom Sony f/2.8, tutti...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Cambiano le regole

Stiamo entrando nell'ultima fase del libro e
Leggi tutto»

Aggiungere foto

ciao a tutti, è da diverso tempo che non frequento
Leggi tutto»

Username

Il mio username non mi piace, ho esigenza di cambiare
Leggi tutto»

Gare nazionali scherma a Riccione

Il 2 maggio saremo a Riccione per gara nazionale. Nei
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

foto: © Agnieszka Slowik-Turinetti
Tecnica Equilibri, pesi e misure
A partire dalla percezione che abbiamo degli spazi all
Leggi tutto »
Alphonse Lamartine - Proclamazione della repubblica davanti al Municipio
Storia della fotografia M. Thibault
Una vicenda che sfata il mito della fotografia
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Marco Maria Zanin, Maggese I, 2016, Stampa fine art su carta cotone
dal 20/05/2017 al 16/07/2017 Arte del frammento
Suggestivo accostamento tra scultura e fotografia nell
Leggi tutto »
L’occupazione delle terre tra il 1977 e il 1981
dal 04/05/2017 al 04/06/2017 La terra come patrimonio comune
La mostra racconta “40 anni di impegno”
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

Clicky