Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine news

Versione stampabileVersione stampabile

Sigma SD Quattro

Sigma SD Quattro e Quattro H, le prime mirrorless con il Foveon X3

Di Giulio Mandara

CP+ 2016 - Per qualità d'immagine vogliono insidiare le fotocamere medio formato, in un corpo più piccolo e compatibile con le ottiche Sigma Global Vision. La versione H usa un sensore più grande. Niente video né flash incorporato, sono fotocamere dedicate a chi ama il colore e il massimo dettaglio

Aggiornamento 24/6/2016: Il distributore MTrading annuncia la disponibilità della Sigma SD Quattro in Italia, solo corpo o in kit con l'obiettivo Sigma 30 mm f/1.4 DC HSM Art Lens.

FOVEON + MIRRORLESS - Maturate le tecnologie, il possibile passo successivo è quello di metterle insieme. È quello che ha fatto Sigma con le nuove fotocamere Sigma SD Quattro e Sigma SD Quattro H. Sigma è meno assidua di altri produttori sul versante fotocamere (il suo core business sono gli obiettivi, che produce anche con innesti per altri brand), ma quando le propone hanno sempre qualche caratteristica di richiamo e, diremmo, alternativa.

CORPO PICCOLO - Nel caso della SD Quattro (la Quattro H ha un altro sensore, per il resto, a parte caratteristiche connesse a questa differenza come la velocità di raffica o il fattore di crop, è identica), la sigla richiama la reflex Sigma SD1, Quattro si riferisce alla generazione del sensore Foveon X3 (acquistato da Sigma). E anche la forma della macchina, non particolarmente voluminosa trattandosi di una fotocamera senza specchio reflex, richiama le compatte Sigma DP Quattro.

IL SENSORE SI FA IN TRE - La Sigma SD Quattro punta molto sul sensore, senza filtro Low Pass, in quanto non c'è la maschera di Bayer tipica dei comuni sensori - e in grado di catturare le informazioni sui tre colori primari del digitale per ogni pixel, grazie ai tre strati del sensore, il primo dei quali cattura anche le informazioni sulla luminanza, che trasmette agli altri due.
Per questo il rapporto dimensionale tra gli strati (partendo dal più profondo) è 1.1.4. La risoluzione dell'immagine risultante, quindi, in termini dimensionali, è 19.6 Megapixel, anche se il conto totale dei tre strati porta a 29 Megapixel effettivi e 33 totali.

TANTI RAPPORTI DIMENSIONALI - Il formato del sensore Aps-C è 3:2, ma si possono usare diversi altri rapporti dimensionali, compreso il 7:6, raro ma scelto non a caso perché si avvicina al 6x7: la Sigma SD Quattro vuole fare concorrenza alle fotocamere medio formato, per qualità e dimensione d'immagine, con un sensore e in un corpo molto più piccolo.

EFFETTO 3D - La grande quantità di dettaglio catturato dal Foveon della SD Quattro – i file Raw sono a 14 bit, per 16384 gradazioni) e sono editabili in macchina - può essere ulteriormente arricchita con la modalità Super Fine Detail, che combina sette scatti a esposizioni differenti in un solo file formato Raw X3i, per estendere ulteriormente la gamma dinamica. A gestire la mole di dati ci pensano due processori True III. La quantità di dettagli fini “danno quasi la sensazione della terza dimensione”, dice Sigma. Non mancano le classiche modalità colore, che danno diversi “toni” alle immagini sottolineando diverse cromie e gradazioni di luce, e nemmeno la possibilità di regolare tonalità e contrasto nelle immagini in bianco e nero.

 

CUSTOM BRACKETING - Sempre a proposito di colore ed esposizione, da notare che il bilanciamento del bianco automatico può essere usato in modo standard, nel qual caso si occuperà di ridurre le dominanti di colore, o dando la priorità alla luce ambiente, e allora verranno mantenuti i toni di colore effettivamente presenti nella scena. Ampia disponibilità della funzione Bracketing: le diverse modalità colore, e il bilanciamento del bianco personalizzato e altri parametri sono associabili al bracketing automatico sull'esposizione.

COSTRUZIONE E INNESTO OBIETTIVI - La Sigma SD Quattro è quindi votata soprattutto alla fotografia “statica”, di studio, di natura, di ritratto (basti pensare che non ha i video e neanche il flash incorporato). Può montare tutte le ottiche Sigma Global Vision, divise nelle serie Art, Contemporary e Sport.
Il corpo macchina è in lega di magnesio, e anche l'innesto obiettivi è dotato di un dispositivo di protezione dalla polvere in vetro ottico, che si aggiunge a un anello di tenuta intorno all'innesto, per ridurre ulteriormente il rischio che la polvere penetri nella Sigma SD Quattro.

 

LAYOUT COMANDI - Per controllare la macchina, comunque ricca di funzioni anche se non amatoriale, ci sono un tasto Settaggio Veloce per accedere a un Menu Veloce, per regolare le otto impostazioni più usate senza togliere l'occhio dal mirino elettronico (mirino ad alta risoluzione, con livella elettronica e sistema di attivazione automatico, disattivabile). È anche possibile bloccare il pulsante di scatto per non rischiare di premerlo accidentalmente. Menu, AEL/AFL per blocco esposizione  e messa a fuoco, tasto cornice messa a fuoco sono direttamente accessibili sul corpo macchina col pollice della mano destra. Oltre al mirino, la Sigma SD Quattro ha il monitor principale, né orientabile né tattile ma ad alta risoluzione e con trattamento antiriflesso, e un secondo display di stato da usare quando si fotografa in Live View, inquadrando dal monitor anziché dal mirino. A questo link tutte le caratteristiche tecniche della SD Quattro.

 

SIGMA SD QUATTRO H - La Sigma SD Quattro H si differenzia dalla SD Quattro perché usa un sensore più grande, da 26.6 x 17.9 mm contro i classici 23.5 x 15.5 mm della SD Quattro, e i Megapixel sono 45 totali, 44.8 effettivi, 25.7 Megapixel la dimensione dell'immagine risultante.
Qui trovate le specifiche tecniche della Sigma SD Quattro H. Per entrambe le versioni della Sigma SD Quattro disponibilità e prezzo sono da definire.

Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Magazine

MAGAZINE

Zenitar 0.95 | 50
Zenitar 50 mm f/0.95,...
Tutta manuale e senza parti in plastica, pesa oltre 1...
Leggi tutto »
Yongnuo YN450
Yongnuo YN450, come uno...
Strano ibrido anticipato al CP+ 2019: il dorso...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Voto fotografia

Ciao a tutti, sono nuovo di Fotozona. Vorrei sapere
Leggi tutto»

Vendo Lente Sigma SA Mount

Vendo Sigma 10-20mm f/3.5 EX DC HSM attacco Sigma SA
Leggi tutto»

Aiuto!!!

Ho cambiato PC ed ora non riesco più a caricare le
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

Francesca Santoro, Guardando verso il basso
Teoria La fantasia è un soggetto difficile
Riprendere con originalità anche gli scenari
Leggi tutto »
Lago Inle, foto di Max Ferrero
Postproduzione Il bianco e nero che migliora il colore
Foto in bianco e nero e foto a colori non sono
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Franco Fontana, Riccione, 1961
dal 23/03/2019 al 25/08/2019 Franco Fontana gioca in casa
Modena dedica una lunga retrospettiva al fotografo a
Leggi tutto »
Robert Mapplethorpe, Self Portrait, 1988
dal 15/03/2019 al 30/06/2019 Mapplethorpe alla Galleria Corsini
Un inedito accostamento delle opere del fotografo
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

n/d