Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine news

Versione stampabileVersione stampabile

Addio a Lino Manfrotto, simbolo del treppiede made in Italy

Di Giulio Mandara

La Manfrotto perde il suo fondatore, scomparso domenica all'età di 80 anni. La sua è una storia di successo che sembra quella dei colossi americani (partita in un garage) e invece è un successo italiano, che ha saputo attraversare i mutamenti di cinquant'anni di mercato della fotografia

È MORTO LINO MANFROTTO - Ogni tanto dobbiamo riportare anche la triste notizia della morte di qualche personaggio celebre nel mondo della fotografia.
Normalmente, è normale, si tratta soprattutto di fotografi, questa volta si tratta sì di un fotografo (era fotoreporter per Il Gazzettino e per Il giornale di Vicenza) ma anche di un fondatore di un'importante azienda del settore a cui ha dato il nome: parliamo di Lino Manfrotto, scomparso domenica scorsa a 80 anni. È lui che ha dato al nome dell'azienda nota soprattutto per treppiedi e stativi, nata in un garage – come dalla migliore tradizione dei fondatori americani, ma stavolta per un successo tutto italiano – a Bassano del Grappa (Vicenza) negli anni Sessanta, e gradualmente cresciuta fino al livello mondiale, mantenendo però la sede e il centro dell'attività in Veneto.


Lino Manfrotto (a destra) con Gilberto Battocchio (foto da Il Post)

 

I PRIMI PASSI - La storia dell'azienda la trovate sul sito della Manfrotto, qui richiamiamo alcuni passaggi: Lino Manfrotto cominciò a produrre i primi accessori, tra cui supporti per luci, bracci e morsetti, che all'epoca erano assenti dal mercato, che pensava solo a flash e luci da studio. Cominciò per sé e qualche amico, poi arrivarono le richieste di sempre più clienti e l'attività cominciò ad ingrandirsi. Intanto, con l'inizio degli anni Settanta iniziò la collaborazione con Gilberto Battocchio, tecnico in un'azienda metalmeccanica di Bassano del Grappa. Del 1974 è il primo treppiedi Manfrotto, il prodotto simbolo dell'azienda veneta.

IL SUCCESSO INTERNAZIONALE - Che però, crescendo rapidamente, prese una dimensione internazionale: nel 1989 la partecipazione Manfrotto viene ceduta al Vitec Group plc, che comprendeva americani, tedeschi, inglesi e filiali francesi nel settore broadcast; nel 1992 venne acquistata la francese Gitzo (treppiedi e teste per fotografia amatoriale e professionale) e nel 1993 l'americana Bogen.

LE NUOVE FRONTIERE SOCIAL - Dopo successive acquisizioni di altri brand (nel catalogo Manfrotto oggi ci sono anche filtri, borse, zaini e del diritto di distribuzione di vari marchi del settore (con Bogen Imaging), la svolta più recente nella storia della Manfrotto è del 2010, quando il brand si rinnova per rispondere alle nuove esigenze del mercato digitale. Soprattutto per i nuovi clienti, i “social recorder” armati di smartphone e tablet. Così nascono prodotti come i mini treppiedi o le luci da tavolo, e infine un accessorio come il Digital Director che fa interagire le reflex Canon e Nikon con l'iPad.
Ci fa piacere che Lino Manfrotto sia riuscito nella sua impresa di coniugare tradizione e innovazione, dando un buon esempio di sana imprenditoria italiana a livello mondiale, e sia arrivato a vederne i successi: nel 2016 il gruppo Vitec ha fatturato oltre 300 milioni di euro. 

Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Commenti

Forse il marchio più

Forse il marchio più importante dell'industria fotografica italiana.

Con lui il mondo è stato più "fermo".

Ritratto di ironwas
di ironwas [maestro]

Iscritto dal 17 novembre 2009

Magazine

MAGAZINE

"Pausa", foto 1, di Riva, Gianuzzi, Marino, 1° premio Fuori Fuoco Moak 2017,
Fuori Fuoco Moak, i vincitori...
Annunciati e premiati i tre progetti vincitori, mini...
Leggi tutto »
Neomodern photographic salon
Neomodern, dalla foto con lo...
L'idea, recentemente realizzata, è di un ex...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Ultimi giorni

ULTIMI GIORNI per spedirmi le foto selezionate per il
Leggi tutto»

Caricare foto dal cell su Fotozona

Riporto una parte di post del nostro Mauro T. che
Leggi tutto»

INCONTRO FOTOZONIANI

Ci siamo quasi, sembra quasi impossibile che dopo
Leggi tutto»

Ciao a tutti!

Buongiorno a tutti! Sono Flavio, appassionato di
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

Fuoco d'artificio - Foto di Andrea Spera
Tecnica Fotografare i fuochi d'artificio
Consigli tecnici e pratici per uno dei generi pi
Leggi tutto »
foto: © Alessandro Landozzi
Teoria L'anima non ha bisogno di nitidezza
Quando fotografia, pittura e cinema presero strade
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Foto di Toni Thorimbert
23/11/2017 La seduzione della fotografia
Un incontro alla Reggia di Venaria col fotografo
Leggi tutto »
Roma, 2000. © Ferdinando Scianna/Magnum Photos/Contrasto
19/11/2017 Animali e umani in parole e immagini
A Bookcity Ferdinando Scianna e Franco Marcoaldi
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

Clicky