Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine prova

Versione stampabileVersione stampabile

Magix Photo & Graphic Designer 7

Magix Photo & Graphic Designer 7: la foto è solo l'inizio

Di Giulio Mandara

Abbiamo provato uno dei più originali programmi di elaborazione foto in circolazione, che fonde strumenti tradizionali di ritocco con caratteristiche tipiche di un programma di grafica vettoriale

L'AVVIO - Si parte dallo Starter che comprende quattro schede, con le operazioni sulle foto, grafica, web e opzioni dello starter stesso; è possibile avviare direttamente una singola operazione. Le operazioni per le foto comprendono per esempio creare le caricature dalle foto con il Colore Fluido, correggere le foto prospettiche, riscalare le foto in modo intelligente, modificando il formato senza deformare il contenuto. È anche possibile creare una galleria di operazioni preferite per avviarle subito, accedere all'ultimo strumento usato oppure passare direttamente all'apertura del programma.


La schermata di avvio di Magix Photo & Graphic designer 7

INTERFACCIA - L'interfaccia è personalizzabile aggiungendo o togliendo le diverse barre degli strumenti: la scelta delle gallerie a scomparsa, la disposizione in verticale degli strumenti di disegno con le eventuali estensioni a scomparsa, aiuta a mantenere pulito lo spazio di lavoro. Gli strumenti fondamentali sono sull'asse verticale, e per ogni operazione selezionata cambiano le opzioni sulla barra delle informazioni (toolbar). La barra fondamentale è quella degli strumenti in verticale, alcuni dei quali con strumenti flipout indicati dalla freccia.

A destra le gallerie con i modelli preimpostati, i font, le immagini bitmap, le linee, i riempimenti, i font per i testi e i colori. Una soluzione per rendere l'interfaccia pulita ed essenziale, che quasi dà la sensazione di avere per le mani un programma più povero di quello che è in realtà.

CI VUOLE TEMPO - Il problema fondamentale del software Magix è che a dispetto della pretesa semplicità e di un'interfaccia tutto sommato razionale, ha una curva di apprendimento inizialmente un po' ripida per chi non ha esperienza di grafica e desktop publishing, perché gli strumenti sono organizzati con una logica diversa da applicazioni di fotoritocco. Anche la denominazione di alcuni strumenti (per esempio “effetti live” per i filtri) può trarre in inganno. 

Altro esempio: se cercate uno strumento per selezionare direttamente una porzione dell'immagine, non lo troverete: la selezione avviene solo lavorando con le maschere ed isolando la parte che interessa; lo strumento selettore sulla destra è un selettore dell'oggetto vettoriale, perché la foto è trattata secondo la logica degli oggetti grafici. È presente uno strumento di elaborazione fotografica pura, ma è essenziale quanto il visualizzatore di Windows. Da questo punto di vista una delle caratteristiche più interessanti di Magix Photo & Graphic Designer è il Bitmap Tracer, che trasforma porzioni di foto in oggetti grafici vettoriali, che possono essere modificati ed elaborati con la massima libertà senza preoccuparsi di dimensioni e qualità . 


Lo strumento Bitmap Tracer che trasforma la foto in un oggetto grafico

LA FOTO E' IL PUNTO DI PARTENZA - La parte dedicata all'elaborazione della foto è dunque considerata solo come preparatoria, e offre strumenti comodi e veloci ma anche abbastanza essenziali: ecco perché per quasi tutti gli strumenti ci sono sia le regolazioni automatiche sia manuali, con l'aiuto di cursori per regolare gli effetti, oppure inserendo valori singoli. 

Le foto possono essere trattate con le correzioni di base più comuni: luminosità, contrasto, saturazione, regolazione della gamma dinamica, al controllo della luminosità, anche con le curve di livello per singolo canale o per tutti i canali. Sono correzioni rapide e molto semplici da applicare, ma non complete come quelle di un vero programma di ritocco. Ci sono strumenti dedicati a rimuovere gli occhi rossi, creare foto panoramiche, raddrizzare le linee cadenti nelle foto di architettura, creare delle caricature a partire dalle foto e realizzare fotocalendari. Il programma supporta anche il formato Raw, su cui è possibile eseguire solo le stesse operazioni disponibili per le foto Jpeg, cioè senza funzioni dedicate

Molto comodo lo strumenti Clone e soprattutto Magic Erase, che permette di selezionare un oggetto di disturbo ed eliminarlo direttamente ricostruendo lo sfondo. Anche qui però l'operazione è limitata dalla precisione dello strumento di selezione, che è a mano libera, per cui diventa facile eliminare solo oggetti non troppo difficili da isolare.  Ha diverse applicazioni utili, per esempio si può creare la “foto di gruppo ideale” montando i volti meglio riusciti in un'unica foto da diversi scatti.


Con la "gomma magica" dello strumento Timbro Clone abbiamo eliminato la panchina

Più comoda e intuitiva la correzione della prospettiva.

Laddove invece si vuole intervenire su singole parti delle foto occorre ricorrere allo strumento Maschera, e non è facile né immediato selezionare in modo preciso gli oggetti.

FILTRI FACILI DA APPLICARE - Non sono immediate operazioni come la modifica dei colori di parti dell'immagine. È comoda invece l'applicazione dei filtri, con opzioni specifiche, per esempio per il dipinto si può selezionare il tipo di carta, di pennello e il colore utilizzato, però mancano strumenti come la finestra di dialogo con il confronto in anteprima tra l'originale e le modifiche applicate prima di inserirle definitivamente nella foto. Veloce e divertente invece lo strumento Colore Liquido, per applicare rapidamente le deformazioni alle immagini, anche se, al solito, nella finestra di dialogo manca la possibilità di confrontare direttamente originale e file modificato. Un altro limite è che con i filtri (tra cui per esempio distorsione, sfocatura, dipinto) non si possono applicare direttamente le maschere. 


La scermata di elaborazione del Colore Fluido, con cui si possono applicare divertenti deformazioni alle immagini

 

Gradevole e facile da applicare anche la funzione di estrusione 3D, in cui si può modificare rapidamente l'orientamento dell'immagine e la profondità della terza dimensione. 

Tra le operazioni più comode c'è  la riscalatura intelligente delle foto, che permette di modificarne il formato senza deformazione e senza taglio, oppure applicare l'effetto zoom per portare in primo piano singoli elementi interessanti (come le persone in un paesaggio) senza ritagliare l'immagine. Non l'abbiamo trovata della massima praticità soprattutto in combinazione con lo strumento Maschera per isolare parte del soggetto.

 

Per quanto riguarda gli strumenti di disegno, le opzioni non sono molto numerose: per esempio, i pennelli disponibili sono solo una ventina, una trentina i tratti e i profili di pressione.

Abbiamo provato ad usare anche gli strumenti Ombre e Trasparenza, entrambi comodi da usare grazie alle opzioni predefinite: qui un esempio di una sovrapposizione di due immagini con la Trasparenza.

L'elaborazione non è distruttiva: è possibile salvare i file in formato xar per mantenere le fasi di elaborazione avviate, e conservare il file originale in un'apposita cartella. Gran parte dei controlli disponibili sono regolabili in automatico o in manuale, attraverso cursori o con l'inserimento di singoli valori, e con la visualizzazione in anteprima degli effetti.

GUIDA DETTAGLIATA - Date forse anche le numerose opzioni a disposizione, l'uso di Magix Photo & Graphic Designer non si può definire immediato. Se a facilitare le cose ci sono tutorial e guide alle funzioni presenti a vari livelli (dalla guida in linea ai suggerimenti, alla spiegazione di ogni singolo comando), per raggiungere un determinato risultato non si può certo improvvisare.

PESA SUL SISTEMA - Una volta “presa la mano”, però, anche le operazioni inizialmente più difficili risultano rapide e anche divertenti, per esempio l'elaborazione in 3D, in con pochi comandi si regolano profondità e forma dell'estrusione (il bordo tridimensionale), e si orienta l'oggetto. 
L'elaborazione di numerosi oggetti richiede però una notevole potenza di calcolo per cui è opportuno disporre di una buona quantità di RAM e una Cpu non da netbook per eseguire le operazioni più complesse. 

 

Magix Photo & Graphic Designer 7
Prezzo:
70 Euro
Giudizio:
6.5/10

I pro:
  • Ampia gamma di funzioni disponibili
  • Grafica vettoriale
  • Buon rapporto prezzo/dotazione
  • Spiegazione delle funzioni passo passo
I contro:
  • Poche opzioni disponibili all'interno dei singoli moduli
  • Uso intenso delle risorse di sistema
  • Alcune operazioni poco intuitive

Vota questo articolo:
5
Il tuo voto: Nessuno Voto medio: 5 (1 voto)

Commenti

Grazie Giulio, ci tieni

Grazie Giulio, ci tieni sempre aggiornato!!!

Ritratto di fatye1
di fatye1

Iscritto dal 09 febbraio 2010

Magazine

MAGAZINE

sensore caltech fuoco senza ottica
Si prepara la "lensless...
Prima le reflex senza specchio, la prossima tappa,...
Leggi tutto »
Zeiss Milvus 35 mm f/1.4, foto esempio fornita da Zeiss
Zeiss Milvus 35 mm f/1.4,...
Proprio così lo definisce il product manager...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Ciao a tutti. Gabriele da Padova

Carissimi. Un saluto a tutti. Sono un amatore della
Leggi tutto»

problemi

Chiedo venia, ho cambiato computer, ho messo la pass
Leggi tutto»

Presentazione

Salve, vari anni fa mi ero iscritto, ma poi mi sono
Leggi tutto»

Cambiano le regole

Stiamo entrando nell'ultima fase del libro e
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

foto: © Salvatore Giordano
Tecnica Dimmi come fotografi e ti dirò chi sei
Come è nata la moda delle “foto ricordo
Leggi tutto »
foto: © Agnieszka Slowik-Turinetti
Tecnica Equilibri, pesi e misure
A partire dalla percezione che abbiamo degli spazi all
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Canon 365 days of summer
dal 17/05/2017 al 28/06/2017 Un anno intorno al mondo con Canon
Questo il premio del contest su Instagram “365
Leggi tutto »
E' stato il figlio - Famiglia ph Iacovelli - Zayed
dal 17/06/2017 al 03/09/2017 La famiglia italiana nella fotografia
Oltre 200 scatti di noti fotografi non solo italiani
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

Clicky