Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine news

Versione stampabileVersione stampabile

Lytro Camera, i primi tester: sarà una rivoluzione

Di Giulio Mandara

La macchina che riprende tutta la luce ed elabora l’immagine esclusivamente via software con il metodo computazionale è in fase di test. Tra i primi professionisti a usarla un iniziale scetticismo, ma la convinzione condivisa è che rivoluzionerà il mondo della fotografia quanto l’autofocus e poi lo stesso digitale

Abbiamo già parlato più di una volta della Lytro Camera, ovvero quella fotocamera a cui sta lavorando l’omonima azienda di Mountain View, che utilizza i principi della fotografia computazionale, ovvero cattura tutta la luce disponibile ed elabora completamente la foto dopo lo scatto, compresa la messa a fuoco e lo zoom, cambiare con estrema precisione i livelli di luminosità ed elaborare immagini in 3d. Si chiama proprio per questo “Light Field Camera, e attualmente è in  fase di test. A giugno ne era stato promesso il lancio entro un anno.

COME E' FATTA - In ogni caso i primi tester, intervistati da Digital Trends, non nascondono il loro entusiasmo, dopo un iniziale scetticismo. Purtroppo non abbiamo ancora idea di come sia fatta la fotocamera. I sample in test erano “mascherati”, e l’unico elemento che si è potuto cogliere è che somiglia a una punta e scatta, con zoom e schermo posteriore per inquadrare. Potrebbe trattarsi però di un prototipo non definitivo.


UNA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA, CHE DEVE CRESCERE - Quel che più conta è la sensazione suscitata nei due fotografi professionisti dai risultati e dalle prime impressioni raccolte presso colleghi. Sono Richard Koci Hernandez, ex fotogiornalista e professore universitario, e Jason Bradley, fotografo professionista californiano. Entrambi condividono il parere di fondo:  scettici all’inizio, ora si mostrano entusiasti della nuova tecnologia, soprattutto nei suoi possibili sviluppi, e dicono che rappresenterà una svolta quanto lo è stato l’introduzione dell’autofocus e poi della stessa fotografia digitale, che all’inizio aveva lasciato molti dubbiosi, prima di rivelarsi quel cambiamento epocale che è stato. 

PIACERA' AI FOTOAMATORI - La Lytro Camera per il momento non entusiasma i professionisti, che la giudicano una sorta di gadget per fotoamatori, ma potrebbero cambiare idea, dice Hernandez, quando la troveranno in un form factor familiare a loro. E si tratta comunque di una tecnologia appena nata e con ampie possibilità di evoluzione. La macchina, secondo loro, avrà invece probabilmente il primo successo tra i fotografi “punta e scatta”, proprio per l’estrema facilità d’uso e il fatto che non sarà più necessario nemmeno mettere a fuoco. E piacerà a coloro che apprezzano le opzioni creative, come la creazione di immagini 3d, l’editing interno alla macchina e l’applicazione di filtri. Proprio per l’estrema libertà di elaborazione di un’immagine catturata dalla tecnologia Light Field.

Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Magazine

MAGAZINE

Logo Olympus
Olympus rimane nel mercato...
Smentiti, anche se in modo sfumato, i rumors che...
Leggi tutto »
Tokina ATX-i 100 mm f/2.8 Macro 1:1
Tokina ATX-i 100 mm f/2.8...
Secondo della gamma ATX-i, propone un meccanismo che...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

molto, MOLTO importante

Andate a leggere l'editoriale!! http://www.
Leggi tutto»

Caricamento foto

Ciao a tutti, non riesco a caricare le foto perch
Leggi tutto»

Il Maestro

Maestro è il termine comunemente usato su FZ per
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

foto di Max Ferrero
Reportage Secondo emendamento
Con un reportage “di coppia” facciamo il
Leggi tutto »
Luna George Meliés
Fotoritocco La luna nel pozzo
Concludiamo il discorso sul color grading passando per
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

André Kertész, Fondazione Carisbo - Casa Saraceni, American Viscose
dal 24/10/2019 al 24/11/2019 La tecnosfera in dieci mostre
“Tecnosfera” è il nome dato da un
Leggi tutto »
Filippo Borghi, Karma Blu, Festival Siena Awards 2019
dal 26/10/2019 al 01/12/2019 A Siena storie fotografiche da tutto il mondo
Il Festival Siena Awards, alla 5° edizione,
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

n/d