Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine news

Versione stampabileVersione stampabile

Google Guetzli

Guetzli, il nuovo Jpeg di Google pesa il 35% in meno

Di Giulio Mandara

Naturalmente “senza perdita di qualità” o quasi, il nuovo algoritmo di compressione Jpeg renderebbe più veloci i browser e più libere le memorie digitali. Compatibilità garantita, ma il processo è più lento

CERCASI JPEG LEGGERO - Periodicamente si riapre la caccia a formati immagine più efficienti, nel senso di conciliare qualità e peso del file, per rendere più veloce la navigazione sul web e per occupare meno spazio nelle memorie, su supporti locali o remoti (cioè in cloud). Ricordiamo per esempio il JpegMini.

GOOGLE GUETZLI - Google, che è centrata quasi tutta sui servizi web, è molto interessata soprattutto al primo aspetto: ha già realizzato il formtato WebP, e ora ha sviluppato un algoritmo opensource chiamato Guetzli (che corrisponde all'inglese Cookie nella Svizzera tedesca); un  algoritmo di codifica dei file Jpeg in grado creare file che pesano il 35% in meno di quelli oggi in uso senza problemi di compatibilità con browser, applicazioni e il formato Jpeg attuale (LibJpeg), e naturalmente senza perdita di qualità, o con una riduzione minima.

COME FUNZIONA - Google spiega infatti – cerchiamo di semplificare molto - che l'algoritmo del Jpeg Guetzli interviene sulla quantizzazione, uno dei tre elementi che intervengono nella compressione Jpeg, e proprio quello per il quale la riduzione del peso del file si ottiene sacrificando la qualità di visione dell'immagine. Il nuovo algoritmo permette di perdere molto meno in qualità immagine e al tempo stesso ridurre il peso del file usando un proprio modello di costruzione dell'immagine che è più approfondito e dettagliato di quello del formato LibJpeg, oggi più usato. “As a result”, il file è più leggero e - come si vede negli esempi qui sotto e di seguito - ha anche meno artefatti (in quanto conserva un maggiore quantità di informazioni).


Un cavo della rete telefonica contro il cielo a 16x16 picel: a sinistra il file non compresso, al centro la compressione LibJpeg, a destra la compressionne Guetzli, che presenta meno artefatti

 

PIACE PIÙ DEL JPEG ATTUALE - Alcuni test fatti da Google su immagini compresse con l'algoritmo Guetzli e con comuni immagini Jpeg (a parità di dimensione del file) dimostrerebbero che le persone che le hanno valutate hanno sempre preferito le prime, anche quando i file Jpeg originali erano delle stesse dimensioni o anche leggermente più grandi. L'unico inconveniente, almeno per ora, è che la compressione Guetzli richiede molto più tempo rispetto alla compressione Jpeg.


Zoom sull'occhio di un gatto, immagine a 20x24 pixel: a sinistra non compressa, al centro compressione LibJpeg, a destra compressione Guetzli  

 

UNO STIMOLO ALLA RICERCA - La diffusione del formato Guetzli – conclude Google (e noi aggiungiamo: il suo perfezionamento) - potrebbero ridurre i costi di connessione e i tempi di caricamento delle immagini, e stimolare ulteriormente la ricerca sulla compressione di immagini e video. Per questo però occorre che grafici e webmaster inizino a conoscerlo e a usarlo.

 

Fonte: Google Open Source Blog

Termini correlati all'articolo:
Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Magazine

MAGAZINE

Ricoh WG-50
Ricoh WG-50, compatta da...
Anche Ricoh mantiene le compatte rinforzate contro l...
Leggi tutto »
Olympus Tough TG-5
Olympus TG-5, una compatta...
Le “tropicalizzate”, pensate per le...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Cambiano le regole

Stiamo entrando nell'ultima fase del libro e
Leggi tutto»

Aggiungere foto

ciao a tutti, è da diverso tempo che non frequento
Leggi tutto»

Username

Il mio username non mi piace, ho esigenza di cambiare
Leggi tutto»

Gare nazionali scherma a Riccione

Il 2 maggio saremo a Riccione per gara nazionale. Nei
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

foto: © Agnieszka Slowik-Turinetti
Tecnica Equilibri, pesi e misure
A partire dalla percezione che abbiamo degli spazi all
Leggi tutto »
Alphonse Lamartine - Proclamazione della repubblica davanti al Municipio
Storia della fotografia M. Thibault
Una vicenda che sfata il mito della fotografia
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Micamera ┬® © Ed Templeton - Kissing Children England
dal 05/06/2017 al 11/06/2017 Tutta la fotografia a Milano
Nasce Milano PhotoWeek, non un Festival ma un grande
Leggi tutto »
Marco Maria Zanin, Maggese I, 2016, Stampa fine art su carta cotone
dal 20/05/2017 al 16/07/2017 Arte del frammento
Suggestivo accostamento tra scultura e fotografia nell
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

Clicky