Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine news

Versione stampabileVersione stampabile

GoPro

GoPro, addio alle action camera consumer e tagli al personale

Di Giulio Mandara

Nell'anticipazione dei risultati finanziari per il primo trimestre 2017 annunciati 270 licenziamenti dopo i 200 di novembre 2016, mentre vengono riorganizzate le strutture: già tagliata la divisione per i prodotti d'intrattenimento. È solo colpa della concorrenza, o il boom delle action cam è già finito?

GOPRO ANCORA IN DIFFICOLTÀ - Quando si parla di action camera il marchio di riferimento, che viene subito in mente è GoPro, e anche noi abbiamo spesso dato spazio ai suoi prodotti. Ma ora, complice forse anche la crescente concorrenza di altri brand più o meno specializzati, da Nilox a Sony, anche GoPro deve farsi i suoi conti, e gli effetti, purtroppo, sono una riduzione del personale e delle strutture.
E anche dei prodotti: recentemente GoPro ha rinunciato alla propria divisione “entertainment” per concentrarsi sulla fascia alta, evidentemente più redditizia: che significa prodotti per droni e realtà virtuale. Anche se il CEO, Nicholas Woodman, spiega che questo non avrà conseguenze sui prodotti hardware e software già previsti per il 2017.
La crisi peraltro, era già cominciata oltre un anno fa, poco dopo l'annuncio della Hero+, proprio di un modello di fascia bassa che aggiungeva il WiFi (foto qui sotto).

 

QUASI 500 LICENZIATI IN POCHI MESI - Per quanto riguarda le riduzioni di personale, dopo 200 licenziamenti a fine novembre 2016, ora ne vengono annunciati altri 270. Con un costo di circa 10 milioni di dollari in trattamenti di fine rapporto e che entrerà già nei risultati finanziari del primo trimestre 2017, che si chiude il 31 marzo.

TAGLI E RICAVI - Tutto questo è contenuto nel comunicato che anticipa appunto i risultati finanziari del primo trimestre: GoPro prevede di portare le spese operative per il 2017 sotto i 585 milioni di dollari (secondo il GAAP, General Accepted Account Principles, lo standard seguito negli USA per la redazione dei risultati finanziari) e di annunciare tra i 190 e i 210 milioni di dollari di ricavi, con maggiore probabilità di avvicinarsi alla parte superiore della forbice (con un aggiornamento della previsione di ricavo annunciato nello stesso comunicato stampa).
Ieri, 15 marzo, giorno dell'annuncio, è stata anche organizzata una sessione di domande e risposte di mezz'ora tra il manager di GoPro e gli investitori, che per 90 giorni resta disponibile nella sezione dedicata del sito.

FINITO IL BOOM DELLE ACTION CAMERA? - Al di là dei tecnicismi finanziari (per chi ha voglia, c'è anche da gustarsi la distinzione tra conteggi finanziari secondo parametri GAAP e non-GAAP), quello che interessa rilevare è come anche un'azienda affermata, con un prodotto, come la action camera, che sembrava godere un successo crescente presso il grande pubblico (li abbiamo visti anche al Photoshow), ora debba ridurre i costi per far quadrare i conti, e rinunciare proprio ai modelli di action camera per il grande pubblico.
Le spiegazioni possibili, almeno le più immediate, sono due: uno, che la concorrenza crescente abbia ridotto la clientela di GoPro nella fascia bassa della sua offerta; due, che la fase di boom delle action camera sia già finita. Cosa ne pensate? Potete dircelo nei commenti, iscrivendovi al sito.

Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Magazine

MAGAZINE

Pentax K1 Mark II
Pentax K-1 Mark II, reflex...
A quasi due anni dalla Pentax K-1 Ricoh annuncia la...
Leggi tutto »
Samyang XP 50 mm f/1.2
Samyang XP 50 mm f/1.2,...
Il terzo obiettivo progettato per fotocamere da 50 e...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Libro 2 - cosa cambia

Intanto grazie a tutti i partecipanti che con molta
Leggi tutto»

A little bit of EMOZIONE

A little bit of emotion, una canzone dei kinks che in
Leggi tutto»

un saluto a tutti

Chiaccerando con un amico di fotografia mi ha
Leggi tutto»

Tempi lunghi per acqua.

Ciao, ieri oltre alle due indicazioni che volelvo mi
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

contaminazione cerchio photosophia
Teoria La contaminazione
Seconda tappa del nuovo libro insieme: una volta
Leggi tutto »
cerchio fotografico
Teoria La Photosophia
Iniziamo un nuovo percorso - e un nuovo libro insieme
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Paolo Siccardi, Afghanistan, Kabul, 2002
dal 01/03/2018 al 01/05/2018 Arma il prossimo tuo
In mostra a Torino le immagini dei conflitti
Leggi tutto »
Nino De Pietro, Milano 1970 Raccolte Museali Fratelli Alinari
dal 16/02/2018 al 31/03/2018 La Milano di Nino De Pietro
Alla Fondazione Matalon trent'anni di immagini del
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

Clicky