Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine news

Versione stampabileVersione stampabile

Getty Images

Getty Images, no alle modelle “dimagrite” con Photoshop

Di Giulio Mandara

Da ottobre entra in vigore una legge francese che obbliga a indicare nelle immagini commerciali se i modelli appaiono più o meno magri della realtà; l'agenzia di stock si adegua e vieta di proporre fotografie alterate in questo senso, mentre altri ritocchi non “a rischio” restano ammessi

GETTY IMAGES, NO AL DIMAGRIMENTO SIMULATO - Tempo scaduto, o quasi. Dal 1° ottobre Getty Images non accetterà più foto di persone ritoccate per farle sembrare più grasse o, soprattutto, più magre di quello che sono.
La notizia è riportata nei termini di adesione come contributors a Getty Images (per accedervi occorre iscriversi al sito), rivisti in questo senso più restrittivo, ed è riportata in una mail raccolta da Dpreview. La stessa norma riguarda anche iStock, che fa parte del gruppo.

LA LEGGE FRANCESE - Dove si precisa che la modifica al regolamento è conseguenza di una legge francese del 2015, ma che entra in vigore proprio dal prossimo ottobre, in base alla quale chi usa immagini commerciali in Francia deve specificare se il corpo di una modella (o modello) è stato alterato per farlo apparire più magro (o meno) di quello che è. La sanzione arriva fino a € 37500.
Getty Images si cautela e non richiede di specificare la modifica, semplicemente la rifiuterà, e chi proporrà all'agenzia di stock immagini in violazione della norma violerà sia le linee guida delle foto da proporre sia lo stesso accordo di collaborazione con Getty Images e con iStock.


Getty Images e iStock dal 1° ottobre non accetteranno il ritocco che dimagrisce o ingrassa i corpi

 

IL RISCHIO EMULAZIONE - Si precisa inoltre che restano ammesse altre modifiche in post produzione, come cambiare il colore dei capelli o eliminare le imperfezioni della pelle o modificare la forma del naso. Perché, è facile capirlo, queste ultime non sono a rischio di suscitare l'emulazione da parte dei giovani, con conseguenze rischiose per la loro salute (diete spinte, rischio anoressia e simili).

PASSI AVANTI ANCHE NELLA MODA - Torna quindi il tema della credibilità delle immagini, soprattutto di donne, e soprattutto celebri, nelle fotografie di riviste, giornali e pubblicità, di cui periodicamente si torna a parlare.
Ma anche nel mondo della moda, per esempio, sembra che l'ossessione per le taglie piccole sia in fase di superamento. È di meno di un mese fa la notizia che LVMH e Kering, le due aziende proprietarie dei marchi della moda più noti (Gucci, Dior, Louis Vuittton, per citarne qualcuno), hanno siglato un accordo per limitare l'età minima e la magrezza dei modelli ammessi alle loro sfilate, proprio a tutela della loro salute.

Fonte: Getty Images

Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Magazine

MAGAZINE

Motorola moto g6 Plus
Moto g6, cameraphone secondo...
Il primo moto g è stato il più venduto...
Leggi tutto »
Eternity, Art Jed Gallery
Eternity, tema ed essenza...
La recentissima galleria svizzera Art Jed Gallery...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Solo Zona senza Foto

Ogni tanto mi piace ritornare a fare un giro su questi
Leggi tutto»

Sempre più fiacchi

Consapevolezza e profondità, l'ultimo
Leggi tutto»

Stiamo andando nel verso sbagliato

Mi sembra di vedere che tutti i partecipanti al
Leggi tutto»

Libro 2 - cosa cambia

Intanto grazie a tutti i partecipanti che con molta
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

Gilberton, Pennsylvania, © Max Ferrero
Reportage La periferia alle porte
Viaggio fotografico in un vasto territorio degli USA
Leggi tutto »
Teoria Consapevolezza e profondità
Richiamando il primo Libro Insieme, potremmo dire che
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Art Kane, The Who, 1968
dal 04/05/2018 al 14/07/2018 Art Kane il visionario
Retrospettiva che riassume quella tenuta a Modena tre
Leggi tutto »
Heinz Hinnerhofer, "Motus", 2
dal 24/04/2018 al 14/05/2018 Il fascino del mosso
Uno stile onirico in cui si intravede anche la
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

Clicky