Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine approfondimento

Versione stampabileVersione stampabile

Fujifilm tra la X-E3 e il futuro

Di Giulio Mandara

Nella presentazione alla stampa di Fujifilm Italia la nuova mirrorless tascabile e le nuove ottiche, con testimonianze dei fotografi che l'hanno provata, una testimonianza anche sulla medio formato GFX, le ottiche in roadmap, i nuovi firmware e software e un nuovo progetto coi fotografi Magnum

FUJIFILM RACCONTA LE NOVITÀ - La Fujifilm X-E3 è stata annunciata a inizio settembre, e dopo qualche settimana dall'annuncio Fujifilm Italia (che ha un direttore giapponese, Hiroaki Shimosaka, caso raro per una sede decentrata), ha presentato ai giornalisti la nuova mirrorless, illustrandone le novità e soprattutto le differenze rispetto ai modelli già a listino. E, come suo solito, facendo raccontare la macchina agli X-Photographers che l'hanno testata ancora in fase di firmware provvisorio (come del resto erano i vari esemplari disponibili all'evento, quindi solo impugnabili e fotografabili, ma non utilizzabili per scattare foto definitive).


 Hiroaki Shimosaka, presidente di Fujifilm Italia, introduce la conferenza stampa

 

LA X-E3 IN MANO - Della Fujifilm X-E3 ci ha colpito la leggerezza (almeno con l'ottica XF 23 mm f/2) la velocità, la nitidezza dei due schermi (monitor e mirino), ma anche la disponibilità di comandi fisici, che in rapporto alle dimensioni crediamo non abbia paragone nella categoria mirrorless. In effetti, Fujifilm ha illustrato anche i disegni preparatori della X-E3, progettata per essere minimalista nel design ma non priva di funzioni, il cui controllo è affidato a ghiere, pulsanti personalizzabili, touch panel e menu. Ma non manca una levetta per rendere tutto automatico, lasciando da selezionare solo il programma per genere di ripresa (le “scene” o “program”). Paradossalmente, quindi, la X-E3, in proporzione, ha più spazio libero per la presa con la mano. Che se viene tenuta ben salda e ben posizionata, consente di controllare tutto praticamente con un dito, grazie al joystick e al touch panel che funziona anche a schermo spento.

 


I disegni preparatori della X-E3 mostrati da Fujifilm 

 

PRIMA FUJIFILM X COL BLUETOOTH - Tra le novità della Fujifilm X-E3 è stato illustrato, tra l'altro, il funzionamento del Bluetooth, per la prima volta in una mirrorless Fujifilm X: la si accoppia una volta a uno spartphone con Camera Remote 2.0 (per iOS e Android) e si può impostare il trasferimento foto all'accensione o allo spegnimento della fotocamera.


La X-E3 alla presentazione di Fujifilm Italia

 

GAMMA DIFFERENZIATA - La sensazione quindi è buona: la Fujifilm X-E3 è la più leggera mirrorless con mirino elettronico in circolazione, vanta Fujifilm, e crediamo abbia ragione. È interessante notare come l'azienda abbia differenziato la gamma, proponendo anche altri modelli a mirino centrale o a mirino opzionale. La X-E3 è per chi ama lo “stile telemetro”, e i vantaggi del mirino elettronico vanno dalla preview dei risultati di esposizione prima dello scatto (modalità disinseribile), all'aiuto alla stabilità, tenendo la fotocamera appoggiata alla testa, alla possibilità di rivedere le foto anche in condizioni di piena luce solare, che oscurerebbe lo schermo principale. La preview consente anche di avere un'anteprima guida del primo scatto mentre si compone il secondo nella funzionalità “doppia esposizione”. Infine, la previsualizzazione dell'epsosizione (istogramma compreso) a mirino consente di fare meno “tentativi” per lo scatto buono, come con le reflex, e questo compensa, almeno in parte, il dispendio di batteria dovuto al sensore sempre attivo e ai due schermi del monitor principale e del mirino elettronico.


Il touch panel funziona anche inquadrando dal mirino, e la gamma controlli è coimpleta anche sul corpo macchina

 


Menu ricchissimo ma facile da navigare e personalizzabile, come i tasti funzione

 

GLI AGGIORNAMENTI FIRMWARE E X-RAW STUDIO - Il bello è che Fujifilm quando inserisce una miglioria importante su un modello nuovo, poi aggiorna il firmware (disponibile gratuitamente) di altri modelli esistenti per completarne in meglio le prestazioni. Così, il tracking AF su soggetti che per la fotocamera “cambiano forma” (per esempio le evoluzioni di uno sportivo) e vengono mantenuti a fuoco, si troverà anche su Fujifilm X-T2 e Fujifilm X-Pro2. Quest'ultima aggiunge anche i video 4K e il tethering da computer. Queste due fotocamere e la Fujifilm X-T20 diventano anche compatibili con il nuovo software X-Raw Studio che utilizza il processore della fotocamera per lo sviluppo dei file Raw.

LA FOTOGRAFA CON LA GFX - Differenziazione della gamma, si diceva: Fujifilm “salta” il full frame per proporre a chi vuole andare oltre il formato Aps-C la Fujifilm GFX 50s, già annunciata all'inizio di questo anno 2017, che ha il medio formato (44 x 33 mm), in un corpo non più grande di quello di una reflex tradizionale. Testimonial la fotografa Nausicaa Giulia Bianchi, che l'ha usata per un reportage a Carrara, di documentazione del territorio e della società. Cercando un decadimento, nella prima città italiana ad avere l'elettricità, che in realtà non ha trovato. La fotografa ha sottolineato come il medio formato sia ideale per una fotografia ricchissima di dettagli ma più lenta e meditata rispetto a quella offerta da altre fotocamere. E che consiglia di non ricorrere troppo al soccorso degli ISO alti, ma saper attendere e scegliere la luce giusta. La Fujifilm GFX comunque è progettata anche per l'uso fuori da studio e consente scatti rapidi, all'occorrenza; anche se, data la categoria, non raggiunge le prestazioni dei modelli con sensore Aps-C.


Fujifilm GFX 50s "è l'inizio di un progetto": la medio formato con gli ingombri di una reflex

 

DUE FOTOGRAFI CON LA X-E3 - I due X-Photographers presenti, Alex Liverani e Marco Tortato - che hanno provato in preserie la Fujifilm X-E3 – ne hanno sottolineato l'affidabilità del mirino elettronico (“a latenza zero”), il poco sbilanciamento anche con ottiche più pesanti del grandangolo fisso, la velocità dell'autofocus, l'unica impostazione che Alex Liverani ha lasciato alla macchina, la comodità del mirino elettronico per rivedere le foto in pieno sole.
L'uso è stato diverso: Marco Tortato – che ha usato la Fujfilm X-E3 in barca sulla laguna della sua Venezia, apprezzandone insieme leggerezza e stabilità - ha usato il touch panel, per esempio, l'altro no. La macchina è comunque completamente personalizzabile e può funzionare anche completamente in automatico con una levetta, lasciando solo da scegliere il programma di scatto.

LE OTTICHE DI OGGI E DI DOMANI - La presentazione di Fujifilm si completava con la roadmap delle ottiche e con l'annuncio di un nuovo progetto. Le ottiche sono il Fujinon GF 45 mm f/2.8 per la Fujifilm GFX 50s, corrispondente al classico 35 mm e il Fujinon XF 80 mm f/2.8 R LM OIS Macro. Nel 2018 arriverà un 8-16 mm f/2.8, a completare la gamma degli zoom con questa apertura, insieme al 18-55 mm f/2.8 e al 50-140 mm f/2.8. Previsto in futuro anche un 200 mm f/2.8 compatibile con il moltiplicatore di focale 1.4x per arrivare a 280 mm f/2.8. Mentre per la GFX medio formato arriveranno un 250 mm f/4, corrispondente circa a un 200 mm (precisamente, 198 mm), e un Tele Converter 1.4x.


Il nuovo Fujinon XF 80 mm f/2.8 Macro 1:1 per le mirrorless Fujifilm Aps-C

 


Il nuovo GF 45 mm f/2.8 è il classico 35 mm per la medio formato Fujifilm GFX

 

A proposito di ottiche, è stato anche chiarito che Fujifilm ha in corso una collaborazione con Sony: produce e ottiche MK, 17-55 e 50-135 mm, con attacco Sony E; presto arriveranno anche con attacco Fujifilm e utilizzabili sulle fotocamere per fare video in modo ottimizzato, con la ghiera diaframmi a rotazione continua (senza clic), zigrinatura per supporti esterni e ottimizzazione per la variazione della messa a fuoco.


Il programma delle ottiche per mirrorless Fujifilm X

 


La programmazione per le ottiche destinate alla Fujifilm GFX 50s, la medio formato

 

LA MOSTRA “HOME” CON MAGNUM - Da ultimo, l'annuncio del progetto “Home”, appena avviato con alcuni dei più  noti fotografi dell'agenzia Magnum, 15 in tutto, che stanno cominciando a esplorare per Fujifilm il tema della casa, in senso fisico, ma anche sociale, affettivo, simbolico, secondo la sensibilità dei fotografi coinvolti. Ne verrà una grande mostra collettiva d'autore che comincerà nel marzo 2018. Tra i fotografi coinvolti ci sono nomi da tutto il mondo, anche se prevalgono USA e Giappone, compresi due Alex (Webb dagli USA e l'italiano Majoli), Elliott Erwitt, Alessandra Sanguinetti (americana anche lei, nonostante il nome italiano). 

Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Magazine

MAGAZINE

Paolo Roversi, Emma Watson, Calendario Pirelli 2020
Calendario Pirelli 2020:...
Alla 47° edizione, “The Cal” 2020...
Leggi tutto »
Motorola One Hyper frontback
Motorola One Hyper: alza la...
Perfetto esempio di come lo smartphone ripercorra la...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Ciao...Arrivederci...

non mi collegavo da una vita ormai...è giusto salutare
Leggi tutto»

Ciao a tutti, Alessandro

Ciao a tutti vorrei presentarmi senza essere prolisso
Leggi tutto»

Troviamo alternativa!

Spesso penso a Fotozona e che a breve (molto
Leggi tutto»

molto, MOLTO importante

Andate a leggere l'editoriale!! http://www.
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

Finding vivian Maier
I grandi fotografi Vivian Maier
La vita, lo stile, il mistero di una grande fotografa
Leggi tutto »
foto di Max Ferrero
Reportage Secondo emendamento
Con un reportage “di coppia” facciamo il
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Valery Melnikov, Gray zone, Intarget Photolux Award 2019
dal 16/11/2019 al 08/12/2019 Photolux Festival, le mostre della grande storia
Alla 4° edizione della Biennale Internazionale di
Leggi tutto »
André Kertész, Fondazione Carisbo - Casa Saraceni, American Viscose
dal 24/10/2019 al 24/11/2019 La tecnosfera in dieci mostre
“Tecnosfera” è il nome dato da un
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

n/d