Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine news

Versione stampabileVersione stampabile

La fotografia compie 180 anni

Di Giulio Mandara

Convenzionalmente il 7 gennaio 1839, data dell’annuncio della dagherrotipia da parte dell’Accademia delle Scienze di Parigi, è la data d’inizio della storia della fotografia. Che nonostante i progressi della tecnologia resta sempre uno “scrivere con la luce”

180 ANNI DELLA FOTOGRAFIA - Ricorre oggi un anniversario che ci interessa da vicino e costituisce una notizia che travalica  le rivistte di settore per arrivare ulla stampa generalista: la fotografia compie 180 anni. Il 7 gennaio 1839 (per giunta di lunedì, come oggi) veniva annunciata l’invenzione del dagherrotipo, anche se sarebbe stata presentata qualche mese dopo, il 19 agosto.

SI PARTE DAL DAGHERROTIPO - La data è convenzionale, peché si potrebbe usare anche quella dell’inizio del processo calotipico di William Henry Fox Talbot, proccesso più simile a quello di sviluppo e stampa sopravvissuto anche all’avvento del digitale. Ma il brevetto della calotipia è del 1841.  Mentre  è da quando l’Accademia delle Scienze di Parigi attribuì a Louius-Jacques-Mandé Daguerre il procedimento di sviluppo dell’immagine che da lui prese il nome che si fa partire la storia della fotografia.


Loius Daguerre, dagherrotipo di Boulevard du Temple

PROCEDIMENTO SEMPLICE - I punti di forza del dagherrotipo, sottolineati già all’epoca da Francois Jean Dominique Arago, membro della medesima istituzione, sono la velocità di formazione sulla lastra dell’immagine ripresa (una decina di minuti “col cattivo tempo”) e la facilità del procedimento, che non richiede particolari abilità ma solo di seguire “poche semplici istruzioni”, come ricorda lo storico Maurizio Rebuzzini citando sempre Arago (Rebuzzini che una volta iniziò un suo intervento alle 18.39 proprio in ricordo dell’anno di nascita della fotografia...).

ESEMPLARI UNICI - Il limite principale del dagherrotipo rispetto alla calotipia, oltre all’uso di delicate lastre di rame, è che non è riproducibile, mentre nella calotipia a partire dalla realizzazione del negativo si possono poi replicare le stampe.

I FONDAMENTALI NON CAMBIANO - Per quanto il digitale abbia rivoluzionato molto della fotografia, i principi restano gli stessi: si tratta sempre di impressionare con la luce un elemento fotosensibile e di convertirne il risultato il un’immagine leggibile. Solo che oggi l’immagine è immateriale e si forma molto più in fretta (per approfondire potete leggere anche questo articolo).

Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Magazine

MAGAZINE

felce Pete selfie (foto: ZSL London Zoo)
Una pianta che si fa un selfie
Una felce che si fotografa da sola, ossia con una...
Leggi tutto »
Tokina ATX-i 11-16 mm f/2.8 CF
Tokina ATX-i 11-16 mm f/2.8...
Versione rinnovata di un popolare obiettivo con la...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Il Maestro

Maestro è il termine comunemente usato su FZ per
Leggi tutto»

Caricamenti

Buongiorbo. Perdonate il fuori tema. Non riesco a
Leggi tutto»

Fotografia o ritocco?

Secondo voi, dove finisce la fotografia quando si fa
Leggi tutto»

Dubbi o conferme?

Ciao a tutti, é un po' di tempo che non scrivo qualche
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

Luna George Meliés
Fotoritocco La luna nel pozzo
Concludiamo il discorso sul color grading passando per
Leggi tutto »
dare carattere a una foto (foto di Max Ferrero)
Fotoritocco Dare carattere a una foto
Come lavorare con i Livelli di Photoshop per
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Filippo Borghi, Karma Blu, Festival Siena Awards 2019
dal 26/10/2019 al 01/12/2019 A Siena storie fotografiche da tutto il mondo
Il Festival Siena Awards, alla 5° edizione,
Leggi tutto »
Premio Michelangelo 2019 (foto dal sito)
dal 27/06/2019 al 02/10/2019 Premio Michelangelo 2019, c’è posto per tutti
La fotografia, a tema libero, è solo una delle
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

n/d