Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine news

Versione stampabileVersione stampabile

Diritto d'autore

Fotografi "a gratis"

Di Giulio Mandara

Uno studio inglese evidenzia che tra i creativi freelance i fotografi sono quelli che hanno più richieste di prestazioni lavorative gratuite, in cambio di “visibilità”. Numeri e termini del problema

TROPPI FOTOGRAFI LAVORANO GRATIS - Il problema, periodicamente, viene riproposto, ma in effetti non è nuovo e soprattutto, probabilmente, non si è mai risolto: quello dello sfruttamento del lavoro, con compensi minimi, “rimborsi spese” o addirittura gratis, in cambio di “visibilità”. Provateci voi a pagare le bollette o a fare la spesa con la visibilità, verrebbe da dire.

L'INDAGINE IN UK - Una recente ricerca in Gran Bretagna, condotta dalla statup Approve.io, su poco più di 1000 professionisti freelance negli ultimi cinque anni, evidenzia che tra i soggetti più esposti alla proposta di lavorare gratis ci sono i fotografi.
Se nell'insieme delle professioni dei “creativi indipendenti”, come grafici, designer, scrittori, programmatori e appunto fotografi, la percentuale delle “offerte” di lavoro non retribuito è del 70% e la media di chi dice sì è del 10%, per quanto riguarda i fotografi professionisti (part o full time) le percentuali salgono rispettivamente all'87% di proposte e al 16% di incarichi gratuiti accettati.

VA PEGGIO ALLE DONNE E AI GIOVANI - Contano sesso ed età: nel 55% dei casi a sentirsi rivolgere la richiesta di lavorare gratis è stata una donna, e di queste il 59% ha effettivamente accettato. Se poi guardiamo all'età, sotto i 25 anni la probabilità di sentirsi chiedere una prestazione professionale gratuita raddoppia rispetto a chi ha un'età superiore.

 

Professione % richieste di lavoro gratuito nel 2016 % di chi ha lavorato gratis
Fotografi 87% 16%
Grafici 85% 9%
Copywriters 83% 14%
Illustratori 81% 8%
Giornalisti 78% 6%
Video producer/ editors 75% 7%
Sviluppatori fornt-end 74% 5%
Sviluppatori back-end 71% 4%
Media (comprese professioni non elencate) 70% 9%

 

“INTANTO SI FA ESPERIENZA” - La ragione per cui chi accetta accetta, nella maggior parte dei casi, non è in sé stessa la ventilata visibilità, ma la possibilità di “fare esperienza” e soprattutto di coltivarsi dei possibili futuri datori di  lavoro (pagato). Spesso purtroppo così non avviene. Un problema serio, come rileva Sir Cary Cooper, professore alla Business School della University of Manchester. 
Per di più con questo sistema cala la domanda di professionisti con esperienza, ma che proprio per questo costano.

DOPPIA FREGATURA - Il quadro viene completato da Michele Smargiassi nella sua rubrica su Repubblica.it, dove cita anche uno studio francese sull'impatto della rivoluzione digitale sul mondo dei fotografi professionisti. Questi sono stati “attanagliati” tra i produttori di hardware e software da un aparte e i committenti dall'altra, e il loro lavoro creativo, le cui opportunità col digitale avrebbero dovuto crescere – e così è stato fatto credere loro – è stato invece declassato a “”in una posizione più marginale e meno rilevante del processo di produzione di un oggetto comunicativo [….] Il fotografo è stato ridimensionato a fornitore puramente tecnico di semilavorati da reimpastare e rilavorare a piacere”.


Troppi fotografi, e, in genere, creativi freelance, ricevono proposte di lavoro gratis (foto Freepik.com)

 

SI PUÒ RECUPERARE - Da questo punto di vista, se una reazione ci vuole, è incoraggiante il risultato dello studio inglese, nota sempre Smargiassi: solo il 16% di quell'87% dei fotografi ha accettato il lavoro gratis. Significa che la consapevolezza che il lavoro è lavoro resiste, ci sono le premesse per recuperare.

DITE LA VOSTRA - Al tema dedichiamo anche l'editoriale di febbraio: intanto nei commenti, iscrivendovi gratuitamente al sito, potete dirci il vostro parere e magari anche qualche vostra esperienza su questo tema.

 

Fonte: Approve.io

Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Commenti

studio interessante dal punto

studio interessante dal punto di vista della conoscenza del risultato..credo che dipenda molto dalla cultura di ogni singolo cittadino di ogni singolo Stato.
Personalmente accetterei pure io di lavorare a titolo gratuito per la soddisfazione personale di vedere pubblicato un mio lavoro su incarico..il rischio è sempre quello di abbassare il livello medio dei lavori fotografici eseguiti da fotoamatori affamati di visibilità a discapito di chi invece paga la partita IVA e di chi fa della fotografia una fonte di reddito.
Discorso sul quale si potrebbero spendere settimane di dibattiti per poi giungere alla conclusione che dopo 3 lavori gratuiti ci si ribellerebbe e si inizierebbe a chiedere un compenso

Ritratto di scaraluca
di scaraluca

Iscritto dal 08 marzo 2013

Magazine

MAGAZINE

Solarcan
Solarcan, lattina a foro...
Un team di creativi con la passione per il riciclo e...
Leggi tutto »
Sony A9
Sony A9, Evil full frame...
Con il feedback degli utenti della serie A7, Sony ha...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Aggiungere foto

ciao a tutti, è da diverso tempo che non frequento
Leggi tutto»

Username

Il mio username non mi piace, ho esigenza di cambiare
Leggi tutto»

Gare nazionali scherma a Riccione

Il 2 maggio saremo a Riccione per gara nazionale. Nei
Leggi tutto»

Helmut Newton a Napoli

Ciao a tutti! C'è Helmut Newton a Napoli al PAN,
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

Alphonse Lamartine - Proclamazione della repubblica davanti al Municipio
Storia della fotografia M. Thibault
Una vicenda che sfata il mito della fotografia
Leggi tutto »
Mauro Villone, Favelas
Esperienze fotografiche Il "fancazzismo attivo" in fotografia
Riflessioni di un “quasi ex fotografo”
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Foto di Jessica Zambellini
dal 20/04/2017 al 20/06/2017 Photofestival 2017, la fotografia da Milano al mondo
12a edizione del circuito di mostre nato nel Photoshow
Leggi tutto »
Gianni Oliva, Varanasi, 2016, mostra Indian Frames
dal 20/04/2017 al 02/05/2017 L'India di Gianni Oliva
Il fotografo italiano ha visitato di recente il Paese
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

Clicky