Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine approfondimento

Versione stampabileVersione stampabile

Eternity, tema ed essenza della fotografia

Di Giulio Mandara

La recentissima galleria svizzera Art Jed Gallery debutta alla Milano Design Week accostando epoche e artisti diversi, da Pietro Manzoni a Enrico Giacometti, e tecniche che vanno dal bronzo alla realtà virtuale. Tra gli artisti in mostra, la poliedrica boliviana Sonia Falcone, che propone anche alcuni autoritratti molto particolari

OTTIMA VETRINA - La Milano Design Week che ha fatto da cornice del Salone del Mobile di Milano è un'ottima vetrina per presentare una nuova galleria d'arte come la svizzera (di St. Moritz) Art Jed Gallery, fondata a gennaio 2018. Che portava a Milano due mostre: "Eternity" e "Passion". Entrambe di arte contemporanea, la seconda di pittura e scultura, la prima – che ci interessa più da vicino – più varia dal punto di vista delle tecniche: incisione, realtà virtuale, installazioni, fotografie. In comune la curatrice, Linda Bajare (“Eternity è curata insieme a Madgalena M. Gabriel). La mostra è stata, e sarà nelle prossime tappe, anche un'iniziativa di solidarietà a sostegno di “S.O.S. by Lena Perminova”, ex modella e oggi definita “IT Girl (una donna che detta la moda, che ispira il look). L'asta online delle opere è curata da Paddle8.

 

DIVERSE TECNICHE A CONFRONTO - Con lei abbiamo fatto una chiacchierata e una breve visita alla mostra “Eternity”. Tema dell'eternità che si può intendere sia come staticità – per cui un'opera del 1962 come quella di Pietro Manzoni, (1933 - 1963) “Achrome”, potrebbe essere stata realizzata oggi – ma anche viceversa, visto che nella lana c'è tanta quotidianità e non troppa tecnologia. Sia come evoluzione, che però non impedisce di mantenere fisso nella storia, e nell'arte, un evento quale l'arresto di Frank Sinatra, rappresentato con incisioni su pelle dell'artista inglese Mark Evans.


Pietro Manzoni, Achrome 1962

 

ENRICO GIACOMETTI - L'eternità si può interpretare anche come ripresa, reinterpretazione e omaggio ad artisti di famiglia, come Enrico Giacometti (1952) che riprende “L'homme qui marche” di Alberto Giacometti, lasciando che sia il vuoto nella struttura e una luce blu a disegnare la sagoma. Altre opere, sempre figure umane stilizzate, le realizza in ferro.

VASILLY KLYUKIN - Eternità, ancora, come nell'installazione di Vasilly Klyukin (1976): “White Tiger”, dove la figura della “tigre bianca” è realizzata solo dall'incastro di lastre bianche e nere disposte a ventaglio. A suggerire che l'organismo è insieme unitario e complesso, ma anche destinato a sfaldarsi.

PIERRE BONNEFILLE - Il bronzo di Pierre Bonnefille (1958) in cui l'artista incide i propri “disegni”, che lasciano maggiore spazio all'interpretazione dell'osservatore, può evocare ai classicisti il verso di Orazio: “Exegi monumentum aere perennius”, quasi a dire che il bronzo è simbolo stesso del materiale duraturo.

FOTOGRAFA E NON SOLO - E veniamo a Sonia Falcone (1965). Affermata artista boliviana che si è sperimentata non solo nella fotografia. Sue anche le montagne di spezie, esposte, le video installazioni che riproducono i voli di farfalle, o che materializzano l'idea del “camminare sulle uova”. La fotografia proposta per “Eternity” è un autoritratto proposto da diverse prospettive e molto elaborato: immagine scattata in 3D, e retroilluminata, del capo privato dei capelli. Sembra il modello di una scultura antica. Se non che al posto delle orecchie, della bocca e degli occhi compaiono delle cerniere, a evocare la costrizione al silenzio, legata a vicende politiche che hanno coinvolto il marito dell'artista. Un'opera, questo autoritratto, che, ci dice la curatrice Linda Bajare, ha colpito molto il pubblico e che non è stato difficile anche vendere.


Alla parete gli autoritratti e le spezie di Sonia Milgliore

 

LA FOTOGRAFIA NELL'ARTE CONTEMPORANEA - In conclusione ci concediamo una riflessione. La fotografia nasce proprio come possibilità di rendere eterno l'istante che passa, e quindi in una mostra come “Eternity” entra a pieno diritto. Al di là del contenuto dell'opera proposta. Soprattutto in un'epoca in cui l'immagine è “invasiva” e onnipresente come oggi, la fotografia cambia e cerca nuovi stimoli, nuove forme per distinguersi e definirsi. O dovrebbe farlo. Uno stimolo all'osservatore, all'appassionato, è anche vederla come una delle forme dell'arte contemporanea, e non solo “riproduzione di quello che vedo” (in proposito si possono vedere gli articoli di Fotozona sulla “photosofia” e i vari livelli di lettura del reale dal punto di vista fotografico). Un accostamento che, come abbiamo visto nel caso di Affordable Art Fair, piace anche ai giovani.

Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Magazine

MAGAZINE

Huawei Honor P10
Huawei Honor 10, cameraphone...
Ha lo stesso processore del P20 e una sezione...
Leggi tutto »
foto: corriere.it
Aveva un tumore, scoperto in...
Il retinoblastoma non dà sintomi, ma succede...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Solo Zona senza Foto

Ogni tanto mi piace ritornare a fare un giro su questi
Leggi tutto»

Sempre più fiacchi

Consapevolezza e profondità, l'ultimo
Leggi tutto»

Stiamo andando nel verso sbagliato

Mi sembra di vedere che tutti i partecipanti al
Leggi tutto»

Libro 2 - cosa cambia

Intanto grazie a tutti i partecipanti che con molta
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

Crisi, foto di Max Ferrero
Teoria La bulimia fotografica
Mai come oggi la fotografia è a portata di mano
Leggi tutto »
Gilberton, Pennsylvania, © Max Ferrero
Reportage La periferia alle porte
Viaggio fotografico in un vasto territorio degli USA
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Eugene Smith, National Tube Company, Gift of the Carnegie Library of Pittsburgh,
La Pittsburgh anni Cinquanta nelle foto di W. E. Smith
Al MAST di Bologna una grande monografica, sintesi del
Leggi tutto »
Alghero Street Photography Festival (dalla pagina Facebook dell'ASPA)
dal 25/05/2018 al 27/05/2018 Fotografia d'autore e di strada ad Alghero
A fine maggio la prima edizione di un nuovo festival
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

Clicky