Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine prova

Versione stampabileVersione stampabile

Canon EOS 1100D

EOS 1100D, in prova la Canon "essenziale"

Di Aldo Ascenti

La nuova Canon per chi inizia guadagna una manciata di pixel, una fettina di schermo e molta sensibilità. Ma soprattutto fa i filmati in HD. La concorrenza però è più agguerrita che mai. Ecco la nostra prova.

La gamma Rebel di Canon, come si chiamano oltre oceano le reflex d'ingresso della casa giapponese, non ha mai brillato per la scelta dei materiali, pur assicurando comunque un'elevata affidabilità. La Eos 1100D in questo senso non fa eccezione. La plastica quasi liscia e l'assenza di vere e proprie zone gommate a grip elevato sull'impugnatura, non fanno una grande impressione al tatto. In realtà, anche se si nota poco, l'impugnatura è trattata per essere morbida al tatto e fare più presa e la struttura è comunque rigida ed evidentemente solida, anche se tutto appare decisamente più cheap di quanto non risulti per le sorelle maggiori 550D (che abbiamo provato qui) e 600D.

Il peso leggero contribuisce alla sensazione di un prodotto realizzato in economia, ma risulta un bel vantaggio nel trasporto, specie accoppiando la 1100D a ottiche non troppo massicce.  La presa è comunque ottima, grazie allo stampo accuratamente sagomato per adattarsi a qualsiasi mano. Le dimensioni tutt'altro che striminzite del corpo macchina aiutano a mettere a proprio agio il fotografo anche quando si tratta di montare obiettivi voluminosi, anche se per bilanciare grandi tele ci vuole un battery grip. Al momento questo importante accessorio non è disponibile per la 1100D, e il nuovo design non consente di usare il modello vecchio, ma è probabile che venga immesso sul mercato nei prossimi mesi. 


Tutti i comandi sono concentrati sul lato destro. Superiormente c'è solo la ghiera dei programmi e il tasto di attivazione del flash. I programmi sono quelli consueti, con la particolarità del Creative Auto (CA) che permette di impostare velocemente a schermo alcuni parametri chiave. C'è anche la famosa modalità A-dep di Canon, che assicura la profondità di campo ideale per tenere a fuoco tutti i soggetti nell'inquadratura. Sopra la ghiera, poco riconoscibile c'è il pulsante di sblocco del flash integrato riprogrammabile. Oltre quest'ultimo si trova la rotella di selezione multifunzione, a portata di indice e molto vicina al pulsante di scatto, adeguatamente dimensionato e non troppo sensibile. Manca del tutto la seconda rotella, ormai presente anche su alcune compatte "creative" e quasi tutte le mirrorless.

L'attacco a vite del cavalletto è al centro dell'obiettivo. Con molti cavalletti il vano batteria resta accessibile, a meno che la base della testa non sia di grandi dimensioni. Non c'è gomma sul fondo.
 

La plastica della zona dell'impugnatura è solo un po' più morbida del resto del corpo macchina.

Mirino e monitor LCD

Il mirino della 1100D è lo stesso del modello precedente. Sufficientemente luminoso, anche se basato su pentaspecchio e non pentaprisma, assicura il 95% di copertura. Non è quanto di meglio si può trovare nella categoria, ma rivaleggia adeguatamente con quello della concorrente diretta, la Nikon D3100. Tra le informazioni visibili sotto l'immagine inquadrata ci sono Iso, variazione di Ev e impostazione del bilanciamento del bianco. La regolazione diottrica è sufficientemente precisa e non si sposta accidentalmente.
 

La definizione del display della 1100D è ancora ferma ai 230 mila pixel, il minimo sindacale al giorno d'oggi, allineato con quanto offerto dalla Nikon corrispondente. Le dimensioni sono state però leggermente aumentate: 2,7" rispetto ai 2,5" della 1000D, a tutto vantaggio della leggibilità dei menu. Ci sembra un buon compromesso per display di questa modesta risoluzione: gli schermi da 3" con gli stessi pixel non aggiungono molto alla visibilità dei dettagli e rendono solo più visibili i limiti di definizione.
 

Il flash


Alla posizione perfetta dell'unità integrata, che una volta scattato in posizione risulta correttamente ben lontano dall'obiettivo, fa da contraltare la potenza modesta dell'unità integrata. Il numero guida a 100 Iso passa infatti da 13 a poco più di 9, rendendo l'unità efficace solo a brevi distanze. Alla 1100D conviene quindi abbinare un flash aggiuntivo, come il nuovo, economico, Speedlight 270 EX. Manca la gestione integrata di flash wireless, ma per utenti alle prime armi non dovrebbe rappresentare una grave limitazione.


Uno scatto che mostra l'intensità del flash della 1100D, leggermente inferiore ai concorrenti (flash alta intensità, 800 iso, f3,5, 1/60 sec) 

 

Batteria e slot SD

Solo 860 mAh per il nuovo pacco batteria, 200 in meno del modello precedente, ma un mezzo miracolo fatto di ottimizzazioni nel firmware e nella gestione energetica di tutti i componenti, specie del display, rende ugualmente la 1100D capace di una maggiore autonomia rispetto alla 1000D. In standard CIPA si parla addirittura di 700 scatti. Noi ne abbiamo fatti poco meno di 500 e ci sembra un notevole risultato. Ovviamente usando intensivamente la funzione video o il liveview le cose peggiorano sensibilmente, ma la durata resta adeguata alla categoria ed è molto difficile restare a piedi a fine giornata.

Meno felice la scelta di integrare nello stesso sportellino, privo di guarnizioni, anche lo slot SD: in caso di montaggio su cavalletto con una testa massiccia non si può estrarre la scheda senza staccare la macchina.

L'attacco a baionetta

L'attacco per obiettivi EF e EF/S non ha limitazioni sulla 1100D. Tutte le ottiche Canon di queste serie, vecchie e nuove, possono essere montate senza problemi, e l'attacco a baionetta in metallo assicura la consueta robustezza. Rispetto al formato 35 mm il fattore di moltiplicazione è 1,6, come per tutte le Canon Aps-c. Sul frontale non ci sono comandi, manca ad esempio il pulsante di anteprima della profondità di campo, e non c'è nemmeno un illuminatore ausiliario per la messa a fuoco, della quale si occupa il flash strobo. 

I connettori

Protetti da uno sportellino in gomma ci sono i connettori indispensabili: Usb 2.0, Hdmi e controllo remoto. Non è previsto un connettore per microfono esterno.

 

I comandi sul retro

La parte posteriore è quella che ha subito maggiori ritocchi. I tasti sono più grandi e meglio differenziati di quanto non avvenisse nel modello precedente, tutti spostati sul lato destro. Scompare l'accesso diretto ai PictureStyle, sostituito dal tasto che avvia la modalità live e la registrazione video. Si nota la presenza sulla destra della griglia dell'altoparlantino che consente di ascoltare in modo sufficientemente intellegibile l'audio dei filmati. Il controllo del valore di Iso è ora sul tasto a freccia, in posizione non molto comoda per chi lo usa di frequente. Fortunatamente il tasto di attivazione del flash, posto sul lato superiore della fotocamera, può essere riprogrammato per svolgere questa funzione. 
 

Canon EOS 1100D
Prezzo:
€ 499 con 18-55 senza stabilizzatore, € 589 con 18-55 IS, circa € 700 con 18-135 is
Giudizio:
7.5/10

I pro:
  • Ottime prestazioni a Iso alti
  • Ottima resa cromatica (14 bit)
  • Prezzo competitivo
  • Dotazione software completa
  • Elevata nitidezza
I contro:
  • Costruzione economica
  • Ingombri elevati rispetto alla concorrenza
  • Contrasti eccessivi talvolta bruciano le alte luci
  • Funzioni video senza controllo Iso e diaframma
  • Flash integrato a potenza ridotta

Pagella
Qualità delle immagini:
8.5/10

Ergonomia:
7.5/10

Costruzione:
6.5/10

Funzioni:
6.5/10

Prezzo:
9.5/10

Termini correlati all'articolo:
Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Magazine

MAGAZINE

felce Pete selfie (foto: ZSL London Zoo)
Una pianta che si fa un selfie
Una felce che si fotografa da sola, ossia con una...
Leggi tutto »
Tokina ATX-i 11-16 mm f/2.8 CF
Tokina ATX-i 11-16 mm f/2.8...
Versione rinnovata di un popolare obiettivo con la...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Il Maestro

Maestro è il termine comunemente usato su FZ per
Leggi tutto»

Caricamenti

Buongiorbo. Perdonate il fuori tema. Non riesco a
Leggi tutto»

Fotografia o ritocco?

Secondo voi, dove finisce la fotografia quando si fa
Leggi tutto»

Dubbi o conferme?

Ciao a tutti, é un po' di tempo che non scrivo qualche
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

Luna George Meliés
Fotoritocco La luna nel pozzo
Concludiamo il discorso sul color grading passando per
Leggi tutto »
dare carattere a una foto (foto di Max Ferrero)
Fotoritocco Dare carattere a una foto
Come lavorare con i Livelli di Photoshop per
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Filippo Borghi, Karma Blu, Festival Siena Awards 2019
dal 26/10/2019 al 01/12/2019 A Siena storie fotografiche da tutto il mondo
Il Festival Siena Awards, alla 5° edizione,
Leggi tutto »
Premio Michelangelo 2019 (foto dal sito)
dal 27/06/2019 al 02/10/2019 Premio Michelangelo 2019, c’è posto per tutti
La fotografia, a tema libero, è solo una delle
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

n/d