Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine prova

Versione stampabileVersione stampabile

Canon EOS 550D

La piccola ribelle con un grande cuore

Di Aldo Ascenti

La Canon 550D è considerata da molti la più raffinata ed evoluta tra le reflex compatte, derivata in parte dalla ben più costosa Eos 7D. Per questo è tra le fotocamere più richieste e desiderate dagli appassionati. Ma vale davvero il suo prezzo alquanto salato? Scopritelo con la nostra prova.

Per chi già usa le reflex di ingresso della casa giapponese, la 550D non presenta sorprese. I programmi di scatto sono i soliti, presenti in tutte le reflex, con priorità a tempi, diaframmi, autoprogrammato, totalmente automatico o manuale. A questi si aggiungono programmi specifici utilizzabili da utenti alle prime armi e dedicati a scatti senza flash, ritratti, panorami, macro, notturni, e soggetti in rapido movimento. In più ci sono due modalità specifiche delle Canon, denominate CA e A-dep.
La prima sigla sta per Creative Auto e consente una regolazione semplificata della profondità di campo, senza dover agire direttamente sui valori del diaframma, e dell'esposizione, regolando la luminosità del soggetto inquadrato. A-DEP serve invece per obbligare la fotocamera a mantenere a fuoco tutto ciò che rientra nei punti dell'autofocus, che in questa modalià non sono selezionabili manualmente. 

 

I tasti sul retro sono finalmente ben differenziati tra loro per forma e dimensioni, consentendo il riconoscimento al tatto, e il grande display che mostra con caratteri cubitali i parametri di scatto non fa sentire la mancanza di un lcd informativo indipendente. Una singola rotella gestisce tempi o diaframmi, a seconda del programma di scatto, oppure gli ev in combinazione con un pulsante sufficientemente a portata di pollice. Lo stesso tasto cambia la funzione della rotella (da tempi a diaframmi) quando l'impostazione è manuale o durante i filmati.
 

Le funzioni principali sono accessibili con tasti in prima battuta, dagli iso al bilanciamento del bianco, dall'autoscatto alle modalità di messa a fuoco. C'è anche quello, sotto l'obiettivo, per l'anteprima della profondità di campo. Un solo tasto è programmabile, quello denominato "set" al centro dei tasti cursore.

Col tasto "Q" si può agire direttamente su quanto mostrato dal display. Passando da una voce all'altra con i tasti cursore e modificando i valori con la solita rotella, si possono cambiare anche parametri molto specifici, come l'intensità dell'algoritmo di estensione della gamma dinamica, senza comunque entrare nei menu.
 

Questi sono gli stessi ormai da anni, poco accattivanti nell'aspetto ma rapidamente raggiungibili, potendo anche creare un menu personalizzato. Noioso come sempre l'accesso alle funzioni avanzate, con il poco interpretabile sistema a codice numerico, con cui solo un canonista di lungo corso può trovarsi a proprio agio.
 

Complessivamente la 550D è abbastanza comoda da usare, anche se non consente l'immediatezza di controllo di un modello di categoria superiore e anche di qualche prodotto di prezzo comparabile, come la Olympus E-620 o la Nikon D90.
L'impressione è di un buon controllo sulle funzioni principali, migliore rispetto ad altre reflex della stessa categoria. In particolare la Canon 550D è più comoda da usare della Nikon D5000 (ma più scomoda di una Nikon D90). Per molti versi risulta anche più maneggevole di una Olympus Pen o di una Panasonic G2, grazie ai comandi meglio distribuiti e spaziati. Le piccole reflex senza specchio hanno però il vantaggio di una maggiore portabilità.

La meccanica inoltre risulta piuttosto rumorosa e si genera un leggerissimo ritardo per il movimento dello specchio, tipico dei modelli Canon di ingresso.

Quanto alla messa a fuoco, il sistema a 9 punti è abbastanza efficace, anche se non sempre fulmineo quanto altre caratteristiche della fotocamera. Molto valida, invece, la modalità che prevede la scelta automatica dei punti di messa a fuoco, capace quasi sempre di indovinare le intenzioni del fotografo.

Canon EOS 550D
Prezzo:
€ 750 solo corpo, € 850 in kit con il 18-55 f/3,5-5,6 IS. Online si trova anche con il 18-135 IS a circa € 950
Giudizio:
8/10

I pro:
  • Definizione delle immagini
  • Poco rumore a Iso alti
  • video full HD con controllo manuale e mic esterno
  • Tempo di ricarica flash
  • Schermo 3:2
I contro:
  • Qualche limite di gamma dinamica
  • Costruzione da entry level
  • Mancano seconda rotella e illuminatore AF
  • Nessun editing in-camera
  • Prezzo elevato

Pagella
Qualità dell'immagine:
9/10

Ergonomia:
7.5/10

Costruzione:
6.5/10

Funzioni:
7.5/10

Prezzo:
7/10

Vota questo articolo:
5
Il tuo voto: Nessuno Voto medio: 5 (1 voto)

Commenti

A differenza di Nikon, ogni

A differenza di Nikon, ogni Canon vale tutti i soldi che costa.

Ritratto di roy72chi
di roy72chi

Iscritto dal 07 agosto 2010

nn esageriamo!!!!!

nn esageriamo!!!!!

Ritratto di pesceparlante
di pesceparlante

Iscritto dal 27 agosto 2010

canon550 ...costa...troppo,

canon550 ...costa...troppo, anche per quello che è, y prefer nikon5000! Meditate gente, meditate!

Ritratto di arcagielle
di arcagielle

Iscritto dal 21 luglio 2010

Magazine

MAGAZINE

foto instagram senza like (foto: Mitomorrow)
Instagram, “like” nascosti...
Dopo un test di alcuni mesi che ha coinvolto anche l...
Leggi tutto »
Logo Olympus
Olympus rimane nel mercato...
Smentiti, anche se in modo sfumato, i rumors che...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Troviamo alternativa!

Spesso penso a Fotozona e che a breve (molto
Leggi tutto»

molto, MOLTO importante

Andate a leggere l'editoriale!! http://www.
Leggi tutto»

Caricamento foto

Ciao a tutti, non riesco a caricare le foto perch
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

foto di Max Ferrero
Reportage Secondo emendamento
Con un reportage “di coppia” facciamo il
Leggi tutto »
Luna George Meliés
Fotoritocco La luna nel pozzo
Concludiamo il discorso sul color grading passando per
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Valery Melnikov, Gray zone, Intarget Photolux Award 2019
dal 16/11/2019 al 08/12/2019 Photolux Festival, le mostre della grande storia
Alla 4° edizione della Biennale Internazionale di
Leggi tutto »
André Kertész, Fondazione Carisbo - Casa Saraceni, American Viscose
dal 24/10/2019 al 24/11/2019 La tecnosfera in dieci mostre
“Tecnosfera” è il nome dato da un
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

n/d