Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Magazine news

Versione stampabileVersione stampabile

Camille Lepage

Camille Lepage, un'altra fotografa vittima di guerra

Di Giulio Mandara

A soli 26 anni, già affermata freelance, lavorava in Centrafrica dopo il Sud Sudan, a documentare le guerre dimenticate. Aveva pubblicato le sue foto per NY Times, LA Times, Liberation, Le Monde e altre testate di primo piano

UN'ALTRA FOTOGRAFA UCCISA - A quaranta giorni dall'uccisione di Anja Niedringhaus, le cronache ci parlano purtroppo di un'altra fotografa uccisa sul lavoro, e a causa del suo lavoro. A riportare la notizia è ancora l'Associated Press, e riguarda la giovane fotografa freelance francese Camille Lepage, trovata morta dagli uomini delle forze di pace francesi nella Repubblica Centrafricana, a ovest, vicino al confine col Camerun. 


Camille Lepage

LE CIRCOSTANZE - Come spiega nell'ultimo tweet postato una settimana fa su Instagram, era partita con i combattenti cristiani contro Balaka, che combattevano quel che restava di un gruppo di ribelli musulmani, noti come Seleka. E pensare che era partita alle 3.30 di mattina, per evitare i posti di blocco della Misca, la forza di pace africana, da Berberati ad Amada Gaza. Otto ore di moto, perché per raggiungere il villaggio non c'era una strada vera e propria. Seleka solo negli ultimi mesi, da marzo a oggi, ha fatto 150 vittime nella regione di Amada Gaza, l'ultimo attacco è di domenica scorsa, con sei morti. Tanto che il capo della milizia anti Balaka, il colonnello Rock, aveva deciso di inviare là i suoi uomini per pattugliare la zona e riportare a casa, al sicuro, i fuggiaschi che si danno alla macchia. 


L'ultimo post su Instagram di Camille Lepage è di una settimana fa

CAMILLE LEPAGE - Ma chi era Camille Lapage? Era una giovane freelance, solo 26 anni, ma già affermata, e votata a documentare le guerre dimenticate, come spiegava solo sei mesi fa in un'intervista a Petapixel. Prima che nella Repubblica Centrafricana, aveva lavorato nel sud Sudan. E in entrambi i luoghi l'aveva conosciuta Jerome Delay, capo dei fotografi dell'Associated Press in Africa. Che ora la ricorda come giovane piena di talento e di coraggio, disposta a lavorare duro per far comprendere alla gente quello che veramente stava avvenendo in Sud Sudan e in Centrafrica. Come aveva spiegato lei stessa, con le sue immagini voleva coinvolgere lo spettatore nel vissuto delle popolazioni, considerate come esseri umani, e non solo un altro gruppo di africani che soffrono, suscitando un'empatia che portasse a chiedersi: “perché  c'è gente al mondo che vive come all'inferno? Perché non se ne ha notizia e nessuno si muove per evitarlo? Fino a vergognarsi per i loro governi che sanno e non intervengono.


Una foto scattata dalla Lepage in Sudan nel 2012

FULMINEA CARRIERA - Camille Lepage era giovane ma già affermata, avendo venduto il proprio lavoro a testate come il New York Times e il Wall Street Journal, ma anche Washington Post e Los Angeles Times, e ai francesi Le Monde e Liberation. E recentemente era andata a New York per una prestigiosa lettura di portfolio e un workshop al New York Times. 


Un'immagine della Lepage "sul campo", a Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana, mentre sorride vicino a un ballerino locale nello stadio Bonga Bonga

CHI INDAGA - Sono in molti a voler sapere come, perché e da chi esattamente è morta Camille Lepage: il presidente francese, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, e il Comitato per la protezione dei giornalisti (Committee to Protect Journalists). Giornalisti che sono sempre più in pericolo in Centrafrica, così come i fotografi: due giornalisti sono stati uccisi questo mese nella capitale Bangui. Un problema, quello della sicurezza dei fotoreporter, che si ripropone: ne abbiamo parlato più approfonditamente qui.

Fonte: Associated Press

Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Magazine

MAGAZINE

Logo Olympus
Olympus rimane nel mercato...
Smentiti, anche se in modo sfumato, i rumors che...
Leggi tutto »
Tokina ATX-i 100 mm f/2.8 Macro 1:1
Tokina ATX-i 100 mm f/2.8...
Secondo della gamma ATX-i, propone un meccanismo che...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

molto, MOLTO importante

Andate a leggere l'editoriale!! http://www.
Leggi tutto»

Caricamento foto

Ciao a tutti, non riesco a caricare le foto perch
Leggi tutto»

Il Maestro

Maestro è il termine comunemente usato su FZ per
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

foto di Max Ferrero
Reportage Secondo emendamento
Con un reportage “di coppia” facciamo il
Leggi tutto »
Luna George Meliés
Fotoritocco La luna nel pozzo
Concludiamo il discorso sul color grading passando per
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

André Kertész, Fondazione Carisbo - Casa Saraceni, American Viscose
dal 24/10/2019 al 24/11/2019 La tecnosfera in dieci mostre
“Tecnosfera” è il nome dato da un
Leggi tutto »
Filippo Borghi, Karma Blu, Festival Siena Awards 2019
dal 26/10/2019 al 01/12/2019 A Siena storie fotografiche da tutto il mondo
Il Festival Siena Awards, alla 5° edizione,
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

n/d