Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Lezioni di fotografia

Versione stampabileVersione stampabile

Teoria del colore La temperatura del colore

Di Max Ferrero

Nei primi due articoli ci siamo soffermati lungamente sul dato di fatto che i colori sono una grandezza psicofisica quindi soggettiva. In quest’articolo approfondiremo ancora un po’ le cose parlando della qualità della luce, cioè della sua capacità di essere neutra oppure carica di dominanti.

Per noi la luce neutra è quella bianca, cioè l’insieme tu tutte le frequenze che compongono lo spettro visibile. È realmente neutra quando tutte le varie frequenze elettromagnetiche (che noi percepiamo come colori) sono equilibrate tra di loro. Non sarà più neutra se alcuni dei colori che la compongono saranno in eccesso oppure se è priva di qualche lunghezza d’onda.

La temperatura di colore
Per determinare la qualità di una luce è necessario introdurre un concetto denominato “temperatura di colore”. Essa è espressa in gradi Kelvin (°K) e ci fornisce un parametro misurabile dello spettro d’emissione luminosa.

La codifica della temperatura di colore è stata effettuata tramite misurazioni spettrofotometriche su una lastra di metallo nero esposto a vari gradi di temperatura. Si usano però i gradi Kelvin e non Centigradi: 0° K, detto anche zero assoluto, corrisponde  a -273° C, ed è quella temperatura dove tutte le particelle subatomiche, come elettroni e neutroni, sono immobili).

Il metallo esposto alle varie temperature ha la capacità d’irradiare intorno a sé onde eletromagnetiche a seconda della temperatura a cui è esposto. A basse temperature emette onde non visibili, intorno ai 2000° K il metallo arroventato emette spettri di luce visibile carichi di radiazioni rosse. Aumentando la temperatura il metallo sposterà il suo spettro di emissione luminosa verso la banda del blu e dell’ultravioletto.

Nel grafico che proponiamo come esempio, possiamo individuare le varie fonti di luce che si utilizzano più comunemente con a fianco la loro temperatura di colore. Il bianco neutro è approssimativamente intorno ai 5500° K ed è identificabile con la luce flash  o luce diurna normale, quella che si ha intorno a mezzogiorno.


Temperature di colore con esempi di fonti di luce corrispondenti.


Il bilanciamento del bianco
Gli occhi sono in grado di percepire queste diverse emissioni ma il nostro cervello provvede immediatamente a correggere gli errori e ci dice che un foglio bianco, anche se esposto ad una luce ad incandescenza, non è arancione ma continua ad essere bianco. La macchina fotografica, purtroppo, non riesce a correggere altrettanto bene. Esiste una funzione chiamata bilanciamento del bianco (in inglese White Balance, WB) che serve appunto a riequilibrare gli scompensi cromatici che possono generarsi nell’utilizzo di una sorgente luminosa particolare. Spesso il WB si lascia sull’impostazione automatica, affidando alla la giusta correzione alla macchina.

Ma il miglior metodo per non incappare in risultati scadenti, a causa di una erronea impostazione del WB, è quello di scattare in formato RAW. Non ci stancheremo mai di dirlo, il formato RAW è il vero salto di qualità nella fotografia digitale. Esso ci permette di effettuare tutti gli scatti senza preoccuparci della qualità della luce, applicando in seguito le dovute e opportune correzioni.

Esempio 1
Nell'immagine qui sotto possiamo notare l’errore di bilanciamento colore automatico effettuato dalla macchina. La ripresa era in luce diurna, eppure sono stati impostati 3800° K. Il risultato è che l’immagine appare fredda e con i colori sbilanciati verso le frequenze del blu.


Per fortuna la foto era stata scattata in formato RAW e grazie all’utilizzo di software dedicati alla gestione di tali formati - i più importanti sono Adobe Lightroom ( oppure Camera Raw presente all’interno di Photoshop) e Apple Aperture - possiamo modificare in pochi istanti le impostazioni originarie.


In questo caso il cursore della temperatura di colore è stato riportato ai gradi Kelvin diurni, solo 100° K in più per scaldare ulteriormente le tinte e il palazzo dello sfondo.

Esempio 2
Qui le cose sono ancora più evidenti perché lo scatto è stato effettuato in interni senza ausilio di flash o luci di correzione. I colori sono troppo alterati dalla forte luce ad incandescenza e tutte le tonalità sono deviate verso il giallo/rosso. Se non si tratta di una precisa scelta stilistica, è necessario riequilibrare i toni.


Impostando una temperatura colore intorno ai 2400° K abbiamo potuto riportare la scena verso un maggiore equilibrio. Si mantiene un’atmosfera calda ma senza eccessi, ricreando una tonalità fredda sia alle spalle del soggetto (il sole che filtrava dalla finestra) sia di fronte (il monitor che illuminava).


Se avessimo scattato nel formato jpeg la macchina avrebbe fissato definitivamente la temperatura di colore all’interno delle informazioni del file e noi avremmo dovuto faticare molto di più per correggere la prima immagine e forse non ci saremmo riusciti nella seconda.

La tinta e la taratura
Ma qui si aprono nuovi problemi:

1) Oltre alla temperatura di colore c’è un altro parametro da considerare e si chiama tinta. Esso viene tendenzialmente utilizzato con fonti luminose che non hanno un colore più forte degli altri (il che determina una dominante), ma hanno delle lunghezze d’onda mancanti. Mancando una banda di colore all’interno di una fonte luminosa, si avrà una colorazione determinata dal colore complementare a quello mancante. Ad esempio, i vecchi neon hanno una mancanza nella frequenza del Magenta. Il colore verde è quello che “lo compensa”, ponendo una brutta dominante su tutti gli oggetti ripresi con quella luce.

2) Solo attraverso l’impostazione dei gradi Kelvin non è possibile determinare la temperatura colore più adatta. Ci serve l’ausilio del nostro occhio e del nostro gusto ma per fare in modo che anche altri, su altri computer, possano rivedere quello che abbiamo creato è necessario che il computer su cui operiamo le modifiche cromatiche sia tarato ed equilibrato.

Ci stiamo avvicinando passo a passo verso la spiegazione dei profili colore (ICC) e degli spazi colore (LAB, sRGB, adobe RGB): ne parleremo in un prossimo articolo.

Altri articoli sulla teoria del colore:

LA RIPRODUZIONE DEL COLORE

LA FISICA DEL COLORE

Vota questo articolo:
4
Il tuo voto: Nessuno Voto medio: 4 (1 voto)

Magazine

MAGAZINE

Zenitar 0.95 | 50
Zenitar 50 mm f/0.95,...
Tutta manuale e senza parti in plastica, pesa oltre 1...
Leggi tutto »
Yongnuo YN450
Yongnuo YN450, come uno...
Strano ibrido anticipato al CP+ 2019: il dorso...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Voto fotografia

Ciao a tutti, sono nuovo di Fotozona. Vorrei sapere
Leggi tutto»

Vendo Lente Sigma SA Mount

Vendo Sigma 10-20mm f/3.5 EX DC HSM attacco Sigma SA
Leggi tutto»

Aiuto!!!

Ho cambiato PC ed ora non riesco più a caricare le
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

Francesca Santoro, Guardando verso il basso
Teoria La fantasia è un soggetto difficile
Riprendere con originalità anche gli scenari
Leggi tutto »
Lago Inle, foto di Max Ferrero
Postproduzione Il bianco e nero che migliora il colore
Foto in bianco e nero e foto a colori non sono
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Franco Fontana, Riccione, 1961
dal 23/03/2019 al 25/08/2019 Franco Fontana gioca in casa
Modena dedica una lunga retrospettiva al fotografo a
Leggi tutto »
Robert Mapplethorpe, Self Portrait, 1988
dal 15/03/2019 al 30/06/2019 Mapplethorpe alla Galleria Corsini
Un inedito accostamento delle opere del fotografo
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

n/d