Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Lezioni di fotografia

Versione stampabileVersione stampabile

Teoria La foschia dell'immaginazione

Di Max Ferrero

Spunti sulla creatività fotografica, a introdurre un nuovo progetto con la community di Fotozona

NERO RELATIVO - Senza luce non può esserci visione, senza luminosità non esiste la fotografia, eppure ciò che state osservando non è un quadrato nero, al suo interno è presente un cerchio. La differenza di luminosità tra esso e lo sfondo è pari a 15 valori tonali di Photoshop. L'occhio fatica a distinguerli, eppure il cerchio c'è e si può intravedere ponendosi in una giusta posizione; inclinando lo schermo o aumentando la luminosità del monitor (ovviamente se state leggendo online). Se invece avete tra le mani un volume cartaceo, l'immagine sarà stata distrutta dai passaggi tipografici di stampa. Il cerchio si è perso nella limitatezza tecnica dei nostri metodi di visualizzazione.


Differenza tra sfondo e cerchio: 15 valori tonali di Photoshop

 

BIANCO RELATIVO - La stessa cosa avviene dall'altra parte della scala luminosa; anche nei chiari o nella luce la nostra visione può apparire diversa dall'evidenza. Quello che state osservando non è un quadrato bianco: al suo interno c'è sempre il solito cerchio, questa volta la differenza tra sfondo e oggetto scende a soli 10 valori tonali e appare a malapena visibile. Probabilmente sarà del tutto smarrito nella versione stampata di questo libro. Ma allora non esistono? No, semplicemente non sono visibili, e ciò che non è percepibile, a torto, è considerato inesistente. Fosse una situazione reale potremmo utilizzare il tatto o l'olfatto, ma qui siamo in ambito fotografico e ciò che non si vede difficilmente potrà diventare fotografia - scrittura con la luce.
Come tutte le scienze, anche la fotografia ha un debito diretto con il greco antico che indica con Phos (φῶς) la luce e con Sophia (σοφία) la conoscenza.


Differenza tra sfondo e cerchio: 10 valori tonali di Photoshop

 

CONTANO ANCHE LE OMBRE - Parlare di sola luce è sbagliato, senza le ombre, gli oggetti e ogni cosa apparirebbero sbiaditi, tenui, deboli e sommessi. La fotografia ha bisogno di ombre, il lato opposto alla luce che, sempre in greco, si traduce e scrive in Skia (σκιά).

 

FOSCHIA” E FOTOGRAFIA - Quindi noi fotografiamo in quell'eterogeneo universo di oggetti che si stagliano tra la luce e le ombre, in quella piccolissima area di luminosità che Photoshop sintetizza in soli 256 livelli ma che per il nostro cervello sono sovrabbondanti nel descrivere la realtà che percepiamo visivamente. In quel ridotto spazio di frequenze elettromagnetiche, noi fotografi creiamo immagini. Creiamo percezioni tra Phos e Skia; nel territorio della "foschia", gli altri sensi sono attutiti, silenziati, annientati dal solo utilizzo del campo visivo. Solo con gli occhi tutto sembra ma non emerge, tutto è vero o eppure è falso, tutto è vero solo perché esistito grazie a un'impronta visiva che ha lasciato tracce su un sensore. La foschia dell'immaginazione è l'assurda convinzione di considerare reale ciò che in realtà è solo un miraggio, l'occhio e il cervello sono a volte troppo limitati, e in certe occasioni troppo evoluti, per scorgere il tutto.


Differenza tra sfondo e cerchio 5 valori tonali di Photoshop

 

La Phos Skia è proprio il territorio visivo in cui tutti ci dibattiamo, un grigio uniforme in cui la maggior parte dei fotografi lotta per far emergere, in modo più distinto e riconoscibile, dalla bruma l'idea generante o il sentimento che ha ispirato la creazione. È una nebbia creativa che ci assale quando fotografiamo sempre le stesse cose nello stesso modo e con le stesse regole.

 

IL GRIGIORE DIPENDE DA NOI - Crediamo che il grigiore (non solo quello reale ma anche quello contenutistico) sia causa delle attrezzature che possediamo, o delle mancanze tecniche in nostro possesso. Presumiamo che spulciando tutorial presenti sul web si possa trovare la giusta ricetta per abbellire gli scatti realizzati. C'illudiamo che per rendere migliori le nostre foto sia necessario un maquillage particolare, una formula "miracolosa" capace di cancellare il "nulla" che pervade i nostri clic. Quello che otterremo, procedendo con questa logica, sarà solo l'apprendimento del differenziare lo sfondo dal soggetto.


Differenza tra sfondo e cerchio: 255 valori tonali di Photoshop

 

PIANETA CREATIVITÀ - Saremo felici di aver reso visibile ciò che appariva piatto e senza senso, proveremo un entusiasmo al limite dell'euforia, come degli esploratori che conquistano nuovi territori, ma in pochi istanti ci renderemo conto che avremo ottenuto solo un cerchio bianco su sfondo nero, nulla di più che un segno convenzionale visibile su sfondo scuro. La magia dell'apparenza potenziale, quella che ci spronava a cercare il significato recondito si spegnerà come una candela al vento. Nell'ovvio e nell'apparenza si spengono gli entusiasmi e vive la nostra società.
La creatività, quella vera, è all'interno di uno spazio ridottissimo ma cui tutti possono accedere. La chiave fondamentale l'avevano già trovata i Greci antichi, quel magnifico popolo dedito all'amore della sapienza, scrivendo la mitica frase: gnōthi sautón (γνῶθι σαυτόν) "Conosci te stesso". Siamo esseri unici, immersi in un mare d'immutabile identicità, e la nostra unica possibilità di renderci visibili, tra la phos e la skia, è quella di osservarci dentro, sempre più in profondo e mettere incessantemente quanto più di noi sia possibile all'interno di ogni scatto che si produce.

COMPRENDERE SE STESSI - Questo libro inizia in un modo assai particolare, abbiamo già svelato l'unica regola universalmente valida, sia in fotografia sia in ogni altra forma d'arte. Fermandovi qui, all'introduzione, avete già scoperto il trucco finale, si disvela la sapienza ma il viaggio è ancora lungo. Chi sei tu che leggi? Chi sono io che scrivo? Qual è il segreto intimo della nostra essenza? Fino a dove possiamo avventurarci?
La risposta definitiva forse non la conosceremo mai, per quella fotografica vi aspettano le prossime pagine. Nei riquadri bianchi (a destra) procederete nel trovare voi stessi; in quelli azzurri (a sinistra) vi accennerò cosa ho capito di me fino a oggi. Leggete tutto, se vi farà piacere, a destra troverete cosa siete, dove siete e cosa vorreste essere, a sinistra potrete giudicare chi si arroga il diritto di accompagnarvi in un percorso che è solo ed esclusivamente individuale.

Buona luce... buone ombre!

Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Commenti

devo leggerlo almeno un paio

devo leggerlo almeno un paio di volte per assorbire bene i concetti e le idee..nel frattempo faccio una domanda Max: le foto per questo libro dovremo titolarle in modo particolare per facilitare le tue scelte oppure sceglierai nel mucchio indipendentemente dal titolo?

Ritratto di scaraluca
di scaraluca

Iscritto dal 08 marzo 2013

Hai ragione, non ci avevo

Hai ragione, non ci avevo pensato. Direi di titolarle libro insieme ma potrei scegliere anche da scatti free come quelli che hai pubblicato tu oggi.

Ritratto di ironwas
di ironwas [maestro]

Iscritto dal 17 novembre 2009

Propongo di titolarle Nuovo

Propongo di titolarle Nuovo Libro Insieme per distinguere dalle foto del primo, tre gradi... Nel calderone del web, non si sa mai
 
Specificherei la questione titoli nel forum (libri, libri, libri) e/o nel prossimo editoriale, Max

Ritratto di Giulio Mandara
di Giulio Mandara

Iscritto dal 01 febbraio 2010

Ok

Ok

Ritratto di ironwas
di ironwas [maestro]

Iscritto dal 17 novembre 2009

A proposito di "buona luce"

A proposito di "buona luce" mi sono ricordato questo post

Ritratto di Giulio Mandara
di Giulio Mandara

Iscritto dal 01 febbraio 2010

Ci sono articoli che aprono

Ci sono articoli che aprono la mente e rendono giustizia alla fotografia.
Grazie Max per gettare sempe in tutte le direzioni, di qua e di là, continui fasci di luce...

Ritratto di ANGEL.ABBOTT008
di ANGEL.ABBOTT008

Iscritto dal 28 dicembre 2010

Questo commento me l'ero

Questo commento me l'ero perso... mizzega sarebbe da stamparlo e incorniciarlo per quanto è bello ma poi mi sembrerebbe di tirarmela troppo!

Ritratto di ironwas
di ironwas [maestro]

Iscritto dal 17 novembre 2009

P.S. Ma dove sono i riquadri

P.S. Ma dove sono i riquadri bianchi e quelli azzurri???
Dove sono gli elemnti indicativi per il 1* articolo del libro insieme 2???

Ritratto di ANGEL.ABBOTT008
di ANGEL.ABBOTT008

Iscritto dal 28 dicembre 2010

Dal prossimo articolo... che

Dal prossimo articolo... che spero uscirà a breve

Ritratto di ironwas
di ironwas [maestro]

Iscritto dal 17 novembre 2009

Magazine

MAGAZINE

Canon Ivy Mini Photo Printer
Canon Ivy Mini Photo Printer...
Tecnologia Zink, foto da 7.5 x 5 cm pronte da...
Leggi tutto »
LaCie Rugged RAID Pro
LaCie Rugged RAID Pro, hard...
Più piccolo della versione precedente, integra...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Solo Zona senza Foto

Ogni tanto mi piace ritornare a fare un giro su questi
Leggi tutto»

Sempre più fiacchi

Consapevolezza e profondità, l'ultimo
Leggi tutto»

Stiamo andando nel verso sbagliato

Mi sembra di vedere che tutti i partecipanti al
Leggi tutto»

Libro 2 - cosa cambia

Intanto grazie a tutti i partecipanti che con molta
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

Gilberton, Pennsylvania, © Max Ferrero
Reportage La periferia alle porte
Viaggio fotografico in un vasto territorio degli USA
Leggi tutto »
Teoria Consapevolezza e profondità
Richiamando il primo Libro Insieme, potremmo dire che
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Heinz Hinnerhofer, "Motus", 2
dal 24/04/2018 al 14/05/2018 Il fascino del mosso
Uno stile onirico in cui si intravede anche la
Leggi tutto »
Ex mondino, © Marcella Milani
dal 07/04/2018 al 10/06/2018 Urbex Pavia Rewind, 150 scatti nell'industria di ieri
Seconda edizione che prosegue la mostra del 2016 della
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

Clicky