Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Lezioni di fotografia

Versione stampabileVersione stampabile

Fotoritocco Il color grading

Di Max Ferrero

Una tecnica per cambiare la percezione dell’immagine inserendo sapientemente una tinta dominante

COLOR CORRECTION - Nello scorso articolo abbiamo affrontato l’argomento della correzione colore (color correction) nel senso letterale del termine, cioè il correggere eventuali dominanti determinate dalla qualità della luce, dal tipo di macchina fotografica o semplicemente per le differenti situazioni di ripresa che si possono presentare.

COLOR GRADING - In questo nuovo articolo vorrei parlare del color grading che, invece di “aggiustare” i colori delle immagini, tende ad assegnare delle specifiche tinte per incrementare la percezione più adeguata ad accrescere il messaggio della foto. Il color grading può essere applicato a qualsiasi genere d’immagine e tende a potenziare una tinta per sfruttare le caratteristiche psicologiche del colore scelto. L’intensità e l’equilibrio del tono è la reale maestria che l’operatore fotografico deve cercare di affinare; una variazione esagerata potrebbe provocare sensazioni di rifiuto nell’osservazione, viceversa, se troppo debole potrebbe non sortire alcun effetto.

PSICOLOGIA DEL COLORE - I colori, come abbiamo già affrontato in quest’articolo su Fotozona:  hanno delle precise funzioni psicologiche sul nostro corpo e sulle nostre percezioni visive. Alterare i colori in modo caratteristico, significa immettere le peculiarità del colore potenziato.
Ecco una breve sintesi delle caratteristiche di tutti i colori:

Rosso – È il colore per eccellenza, sicuramente il più energetico ed emotivo. Ad esso si associano tutte le emozioni forti quali l’amore e la violenza, l’allegria, la festa e l’odio. Aumenta il ritmo cardiaco e stimola l’appetito (ecco perché molte ditte di produzione cibaria adottano questo colore).

Blu – È il colore opposto al rosso, suggerisce sensazioni di tranquillità e freschezza, è un colore mistico associabile all’aria o all’acqua. Placa i morsi della fame ed è il colore migliore per riempire uno schermo di computer dopo che è andato in crash o dopo che si è persa una consistente somma alle slot machine.

Giallo – Esprime ottimismo e solarità, è in grado di stimolare l’energia creativa.

Verde – È il colore della natura e della freschezza. A seconda della tonalità può rappresentare il rinnovamento e la rinascita oppure la malattia e la decomposizione. È un colore rilassante e non a caso è utilizzato molto negli istituti scolastici sia sulle pareti sia sui tavoli da studio.

Altri colori come l’arancione, l’azzurro, il rosa e il viola, assumono le caratteristiche dei colori che li compongono oppure mantengono, in modo meno accentuato, le caratteristiche delle tinte da cui vengono generate.

 

 

LA FOTO DI APERTURA - L’immagine d’apertura, opportunamente trattata con colori caldi la prima, e colori freddi la seconda, appare diversa e le sensazioni offerte sono contrastanti: la prima appare come una foto antica e il soggetto, la chiesa di San Jacopo dell’isola Santa in provincia di Lucca, è perfetta per indossare una tinta calda di antico blasone. La dominante azzurra, invece, assegna alla foto un maggiore senso mistico e introduce ai freschi colori della sera. La foto è la medesima ma gli utilizzi si modificano al mutare delle dominanti di colore applicate.

LAVORARE DI FINO - I metodi per assegnare tonalità prevalenti in grado di realizzare un buon color grading sono infinite, un procedimento comodo e veloce per iniziare a utilizzare questa tecnica può essere realizzato seguendo l’esempio riportato nelle righe che seguono.
Scegliete una foto cercando di capire immediatamente quale colore potrebbe incrementare le sensazioni e le emozioni già presenti in essa: è qui che si scorge la differenza tra una postproduzione pesante e cafona, che ha il solo scopo di stupire, e una fine che invece raggiunge il risultato attraverso un suggerimento leggero e sottile.

UN ESMEPIO PRATICO - Per il nostro esempio ho deciso di utilizzare un nudo realizzato con una modella dal corpo esile e fragile con la presenza di una luce di taglio che potrebbe essere interpretata sia in modo ideale sia in modo drammatico. Decido di voler sottolineare la purezza e quindi inizio da un colore legato alle tonalità del blu.

 

Si crea un nuovo livello vuoto, si sceglie il colore da applicare e si riempie tutto il livello attraverso lo strumento secchiello che coprirà interamente l’immagine finché non modificheremo la fusione del livello con quello sottostante. La preferenza del tipo di fusione cambierà radicalmente il risultato. Per gli esempi riportati ho scelto il metodo luce soffusa, che incide anche sulla luminosità generale e sui contrasti, ma anche colore brucia o luce intensa.

 

Il risultato che si ottiene è quasi una pittura monocromatica che può essere equilibrata e miscelata nei toni diminuendo l’opacità del livello superiore. L’azzurro ascetico toglie qualsiasi riferimento erotico e la luce che proviene da tergo sembra quasi un atto d’illuminazione divina.

 

Inserendo un livello di regolazione come la tonalità/saturazione sarà possibile verificare i vari effetti possibili semplicemente variando i tre cursori che regolano la tonalità (cambia il colore), la saturazione (cambia l’intensità del colore) e la luminosità (cambia l’esposizione della foto).
I migliori risultati si ottengono applicando tali regolazioni impostando il livello di regolazione solo al suo livello sottostante: per realizzare ciò è necessario selezionare l’apposita icona posta in basso a sinistra del pannello come si può vedere nel cerchio rosso dell’immagine qui sotto.

 

Con le impostazioni portate su tonalità verdoline il nudo si trasforma in un’immagine che esalta la magrezza della modella spostando la natura ascetica verso una sensazione di malattia e di  malessere.

 

Con tonalità molto più calde e a base rosso, la sensualità del corpo femminile prende il sopravvento su tutto il resto. L’espressione del viso non ricorderà più pulsioni celesti ma affonderà negli impulsi terreni.

Quale sia la versione più giusta la lascio al vostro gusto personale, il color grading è uno strumento potente che ha solo bisogno di un po’ di pratica per elargire risultati inaspettati e sorprendenti.

Vota questo articolo:
0
Il tuo voto: Nessuno

Commenti

Non mi è chiara una cosa..

Non mi è chiara una cosa.. nell'esempio del nudo artistico hai inserito il blu e dopo hai modificato con Tonalità/saturazione dando un colore più caldo o il verde.
Questo è "solo" un metodo veloce di verificare come viene modificata la foto? Perchè immagino che lo stesso effetto potrei averlo colorando il livello aggiuntivo di verde o rosso....

Ritratto di SimoneNoX
di SimoneNoX

Iscritto dal 05 settembre 2010

Aggiungendo il livello di

Aggiungendo il livello di regolazione tonalità/saturazione il colore iniziale viene traslato. Puoi cambiare colore del livello oppure seguire questa tecnica che ti permette di cambiare in un solo istante le tonalità osservando per bene cosa avviene

Ritratto di ironwas
di ironwas [maestro]

Iscritto dal 17 novembre 2009

Magazine

MAGAZINE

Zeiss foto luna
Zeiss e i segreti delle foto...
In occasione dei 50 anni del primo arrivo sulla Luna,...
Leggi tutto »
Sony A7R IV
Sony A7R IV, prima Alpha da...
Risoluzione record per una Sony, che perfeziona i...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

ULTIME DEL FORUM

Caricamenti

Buongiorbo. Perdonate il fuori tema. Non riesco a
Leggi tutto»

Fotografia o ritocco?

Secondo voi, dove finisce la fotografia quando si fa
Leggi tutto»

Dubbi o conferme?

Ciao a tutti, é un po' di tempo che non scrivo qualche
Leggi tutto»

Effetto quotidiano - regole d'ingaggio

Come avete potuto constatare, è iniziato un
Leggi tutto»

Altre dal forum

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

Correzione colore dopo/ prima (foto di Max Ferrero)
Fotoritocco La correzione colore
Quali interventi applicare alle immagini Raw e perch
Leggi tutto »
Fairmail Logo
Esperienze fotografiche Riscattarsi con la fotografia
Da Trujillo (Peru) a Torino, due giovani fotografi ci
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

CInzia Pedrizzetti, PosSession
dal 09/07/2019 al 28/07/2019 Vita e teatro delle donne a San Vittore
Doppia serie di foto di Cinzia Pedrizzetti: le
Leggi tutto »
Sergio Scabar, Oscurità silente, 2017, Foto © Luca Laureati
dal 28/06/2019 al 13/10/2019 Sergio Scabar, dal reportage alla natura morta
Il fotografo autodidatta goriziano con “Camera
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

n/d