Richiedi una nuova password
Informazioni sul profilo utente
Gli spazi sono consentiti; la punteggiatura non è consentita ad eccezione di punti, trattini e underscore.
Un indirizzo e-mail valido. Il sistema invierà tutte le e-mail a questo indirizzo. L'indirizzo e-mail non sarà pubblico e verrà utilizzato soltanto se desideri ricevere una nuova password o se vuoi ricevere notizie e avvisi via e-mail.
Informazioni personali
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
Informazioni privacy
Dichiaro di aver letto e di accettare completamente l'informativa sul trattamento dei dati il contratto d'uso del sito (consultabili qui) e di essere maggiorenne.
Autorizzo ESTREMA srl al trattamento dei dati per finalità connesse al servizio offerto da Fotozona.it, per analisi statistiche e sondaggi d'opinione e accetto di ricevere informazioni promozionali via email.
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile e delle norme del d. lsg. 206/2005 ("codice del consumo"), l'Utente dichiara di aver letto attentamente e di approvare tutte le clausule presenti nel Contratto e, in particolare, gli artt. 3 (Contenuti degli utenti); 4 (Rimozione di materiali immessi, trasmessi, comunicati e/o diffusi dall'Utente); 5 (Obblighi e garanzie rese dall'Utente); 6 (Responsabilità dell'Utente); 7 (Responsabilità di ESTREMA s.r.l.); 8 (Modifiche delle Condizioni);

Giovanni ha proprio ragione....

Venerdì 11 novembre 2016

Macchina fotografica – Giovanni Guareschi -

Privo di una macchina fotografica, voi camminate allegramente e notate le cose essenziali. Corredato di una macchina fotografica voi entrate in un singolare ordine di idee. Vedete un gatto: "Oh! un gatto!" esclamate, e siete commossi come se vedeste un dinosauro. Fotografate il gatto. Vedete un mattone posato su una cassa da imballaggio: "Oh, un mattone su una cassa da imballaggio!" esclamate presi da profonda emozione come se aveste scorso un cacciatorpediniere su un campanile. E sparate fotografie al mattone. Poi scoprite l'inquadratura, il controluce, il particolare. Alla fine sviluppate le negative, considerate con disgusto le riproduzioni e le seppellite sotto qualche catasta di cartacce. La macchina fotografica è un arnese pericoloso: quando l'avete a tracolla ogni povera cosa vi sembra originale e interessante. Meglio quindi lasciare a casa questo dannato meccanismo: almeno potrete esclamare ogni tanto: "Oh se avessi la macchina fotografica!"

Volevo condividere con voi questo bellissimo a mio parere, pensiero.

Titolo: Sport invernali Exif
Modello macchina: 
FinePix F450
Apertura Obiettivo: 
f/3
Lunghezza focale: 
7 mm
Velocità iso: 
80 iso
Programma di esposizione: 
Normal program
Tempo di esposizione: 
1/450 sec
Compensazione esposizione: 
0 step
Modalità flash: 
Flash did not fire, auto mode
Sport invernali
Ritratto di Licitralessandro
di Licitralessandro

Iscritto dal 14 settembre 2016

Risposte

Ciao Alessandro, pensa che la

Ciao Alessandro, pensa che la riflessione semiseria di Guareschi è stata scritta prima dell'avvento del digitale!
Chissà cosa direbbe oggi delle torme di turisti che sciamano sparando foto a raffica al... nulla!
Intendiamoci, anche io quando ho avuto in mano quasi 15 anni fa la mia prima fotocamera digitale avevo l'indice compulsivo!
Non mi pareva vero poter vedere subito la foto, poter decidere se tenerla o meno, poter scattare senza paura di dover spendere cifra incredibili per lo sviluppo.... credo sia stato un percorso più o meno comune per chi, come me, è nato, cresciuto e si è formato nell'era analogica.
Poi, dopo la scorpacciata iniziale di foto "ad libitum", ti riprendi e capisci che la qualità è ben altra cosa rispetto alla quantità.
Riprendi a riflettere sullo scatto e sul momento ed in poco tempo la tua visione fotografica torna quasi come prima... con la consapevolezza che il digitale ti ha fornito tante nuove frecce nel tuo arco. Basta sapere quando e come scoccarle!

Un saluto

Ritratto di lodovico
di lodovico

Iscritto dal 24 maggio 2012

Interessante questa

Interessante questa riflessione di Guareschi; non è distante dalla realtà nel senso che, come sostiene Lodovico, oggi diventa davvero una corsa all'ipertrofia del dito indice ma è sempre stato così anche ai tempi dell'analogico.
Bisogna però distinguere tante categorie di persone ma, per comodità, prendiamo ad esempio la categoria degli "scatta tutto" e la categoria degli "appassionati".
La fotografia non è diversa dagli altri hobbyes e, quando ci si innamora di un hobby, si è disposti a metterci anima e corpo (oltre che soldi) per migliorarsi.
Personalmente sono passato pure io per questa fase ma, come mi capita spesso, non mi accontento di migliorare e imparo guardando le foto degli altri..da fuori si vedono meglio le correzioni che si possono portare ad una foto.
Per concludere con una battuta: o si fanno fotografie oppure si può scegliere di frequentare FZ e accorgersi che non terminano mai i margini di miglioramento :-)

Ritratto di scaraluca
di scaraluca

Iscritto dal 08 marzo 2013

Molto carino... ma datato.

Molto carino... ma datato. Adesso diremmo: non ho la macchina fotografica, vabbè, scatto con il cellulare!! 

Ritratto di ironwas
di ironwas [maestro]

Iscritto dal 17 novembre 2009

Magazine

MAGAZINE

Sony FE 16-35 f2.8 GM Sony FE 12-24 f/4 G
16-35 mm f/2.8 GM, lo zoom...
Va a completare la gamma di zoom Sony f/2.8, tutti...
Leggi tutto »
Manfrotto Manhattan Collection
Manfrotto Manhattan, tre...
La parola d'ordine è flessibilità:...
Leggi tutto »
Altri articoli

Magazine

MAGAZINE

filtro nd manfrotto
Filtri Manfrotto
Il digitale imita l'effetto dei filtri colore, ma...
Leggi tutto »
Sony NEX-F3
La nuova mirrorless Sony d'ingresso fa un bel...
Leggi tutto »
Altri articoli

Lezioni di fotografia

LEZIONI DI FOTOGRAFIA

foto: © Agnieszka Slowik-Turinetti
Tecnica Equilibri, pesi e misure
A partire dalla percezione che abbiamo degli spazi all
Leggi tutto »
Alphonse Lamartine - Proclamazione della repubblica davanti al Municipio
Storia della fotografia M. Thibault
Una vicenda che sfata il mito della fotografia
Leggi tutto »
Altre lezioni di fotografia

Mostre ed eventi

MOSTRE ED EVENTI

Marco Maria Zanin, Maggese I, 2016, Stampa fine art su carta cotone
dal 20/05/2017 al 16/07/2017 Arte del frammento
Suggestivo accostamento tra scultura e fotografia nell
Leggi tutto »
L’occupazione delle terre tra il 1977 e il 1981
dal 04/05/2017 al 04/06/2017 La terra come patrimonio comune
La mostra racconta “40 anni di impegno”
Leggi tutto »
Altre Mostre ed Eventi

Clicky